Il curioso caso di Antonio Donnarumma

Da presunto parassita a protagonista nel derby

di Redazione Il Milanista

MILANO – Quando Gigio Donnarumma e Marco Storari hanno dato forfait prima del derby molti hanno riso, altri ancora hanno quasi pianto. Dopo il derby a ridere è soltanto lui: Antonio Donnarumma. La stracittadina di Natale è una perfetta rappresentazione della parabola rossonera del terzo portiere del Milan. Antonio Donnarumma è arrivato a Milanello grazie al fratello Gigio ed al suo astutissimo procuratore, additato come un parassita che non sarebbe mai sceso in campo. L’occasione invece arriva, e non sarebbe potuta essere più importante. Esattamente come la sua prima stagione rossonera, la prima presenza da titolare del Donnarumma ‘sbagliato’ parte in salita. Tra qualche fischio ed un brutto errore, che però il VAR ha cancellato, Antonio parte male. Man mano che la partita va avanti però aumentano le facce sorprese: un’uscita coi tempi giusti, una buona posizione e perfino qualche parata. Sicuramente qualcuno le avrà anche definite facili, ma quando Joao Mario si presenta in area Antonio zittisce anche quel qualcuno. Il Milan, che quest’anno ha anche subito un gol da un portiere qualsiasi, stavolta vince un derby grazie al gol di un ragazzino, ad un allenatore inesperto ed un altro portiere qualsiasi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy