news

Milan, Bakayoko tornerà solo dopo la sosta. Il punto della situazione

Tiemoué Bakayoko

Pochi minuti contro la Lazio in campionato e poi il nuovo infortunio. Ecco quanto starà fuori Tiemoue Bakayoko

Redazione Il Milanista

Pochissimi minuti in campo, al suo ritorno a San Siro. Tiemoue Bakayoko ha dovuto sventolare subito bandiera bianca contro la Lazio alla terza giornata di campionato. Uno stop lungo secondo anche quanto detto da Stefano Pioli, dopo lo Spezia. Ne avrà almeno fino alla prossimo sosta di ottobre quella per le nazionali. Una dozzina di minuti contro la squadra di Maurizio Sarri, giusto il tempo di rimediare un cartellino giallo, per un brutto fallo ai danni di Francesco Acerbi (e forse l'ammonizione è una sanzione anche troppo leggera, vista la dinamica dell'intervento). Ma non solo perché i tifosi biancocelesti lo hanno accolto con cori razzisti e insulti.

L'esposto del Milan per Bakayoko

 Tiemoue Bakayoko

Il Milan ha fatto sapere di aver fatto un esposto alla procura federale. Tutto nasce da una gara di Coppa Italia, alla prima avventura di Bakayoko in rossonero, con il centrocampista e FranckKessie, che dopo la vittoria della gara di andata con i biancocelesti hanno festeggiato usando la maglia proprio di Acerbi come trofeo. Un fatto che non è mai andato giù ai tifosi della Lazio, ma questo non giustifica e non giustificherà mai i cori indegni per l'ex Chelsea. E inoltre anche Mike Maignan suo compagno di squadra è stato bersagliato dai cori razzisti a Torino, contro la Juventus.

Le rotazioni di Stefano Pioli

 Spezia-Milan, Stefano Pioli

Stefano Pioli dovrà fare a meno di lui, di Bakayoko. Non si potrà affidare la staffetta con Franck Kessie, come accaduto a San Siro e anche Rade Krunic non ci sarà almeno fino alla sosta. Il tecnico rossonero chiederà gli straordinari a Sandro Tonali, aumentando il minutaggio di partita in partita sia all'ivoriano, che a Ismael Bennacer. All'occorrenza però potrebbe anche essere dirottato in mezzo al campo uno tra Calabria, come accaduto anche nella passata stagione. Assenze importanti quelle rossonere che hanno fatto cambiare al tecnico del club meneghino.