IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Vieri: “Il Milan non può ancora fare certe operazioni di mercato”

Il Milan esulta dopo un gol segnato contro l'Empoli.

L'ex attaccante Bobo Vieri ha parlato del mercato del Milan in diretta esclusiva alla Bobo Tv. Sentite le sue parole

Redazione Il Milanista

Christian Vieri ha parlato in esclusiva al suo solito programma sulla Bobo Tv e sul mercato del Milan ha detto: “Il Milan ha guardato il budget e perciò non ha speso sul mercato. Non sono ancora al livello di poter spendere 50/60 milioni per un giocatore, forse lo saranno da prossimo anno se abbasseranno ancora il debito. Il Milan guarda prima a quello e poi una volta che azzeri il debito, la società vale di più e può tornare a fare mercato”. Queste le parole dell'ex attaccante Bobo Vieri il quale ha parlato del mercato del Milan in diretta alla Bobo Tv.

Marco Nosotti ha parlato invece di Zlatan ibrahimovic

Il noto giornalista Marco Nosotti ha invece parlato di Zlatan Ibrahimovic e intervenuto a Sky Sport 24 ha detto: “Il Milan ha quasi sempre saputo far fronte alle proprie difficoltà e alle proprie assenze. Il problema è capire chi farà la prima punta il prossimo anno. Se tu vai a vedere i numeri, Ibra ha segnato otto gol e fatto due assist. Quando gioca è prezioso perché è un grande professionista ma rischia di poter essere sempre meno un giocatore attivo in campo per questi suoi infortuni. Anche in questo momento sta cercando di rientrare ma un’operazione al tendine d’Achille è una cosa seria. Anche se il campo è stato rizollato non è sempre facile giocare”. Queste le parole del noto giornalista Marco Nosotti che ha parlato di Zlatan Ibrahimovic intervenendo a Sky Sport 24.

Il presidente Dell'Assocalciatori Calcagno ha parlato di Covid e ristori

All'Ansa ha invece parlato il presidente dell'Assocalciatori Umberto Calcagno che sui ristori ha detto: “La Confederazione italiana degli sportivi auspica vivamente che ci siano nuovi ristori per il mondo dello sport, un comparto economico importante per tutto il Paese nel quale sono occupate migliaia di persone”. Queste le parole di Calcagno.