Vialli: “Il mio cancro? Tutto procede per il meglio”

Vialli: “Il mio cancro? Tutto procede per il meglio”

Ecco le parole dell’ex giocatore

di Redazione Il Milanista

 

MILANO – Il premio istituito da “La Gazzetta dello Sport”, “Il bello del calcio”, in ricordo di Giacinto Facchetti è stato assegnato a Gianluca Vialli.

Ecco le parole dell’ex attaccante di Samp e Juve: “Sono rimasto sorpreso: il premio ‘il bello del calcio’ a me? Io ero il brutto che piace, il simpatico. Scherzi a parte, ho accettato volentieri. L’hanno dato anche a Zola e se l’ha preso Gianfranco, posso prenderlo anche io. Per me il calcio è sempre stata una vocazione, per la mia generazione è stato più facile diventare calciatore per qualità e quantità degli allenamenti. Bisogna essere fortunati a trovare anche i maestri giusti, dentro e soprattutto fuori dal campo”. Sulla sua malattia poi ha detto:   “Con la Fondazione Vialli e Mauro daremo i fondi per la lotta a SLA e cancro. Proprio per quanto riguarda il cancro voglio dire che tutto sta procedendo per il meglio: sto bene. Io ce la sto mettendo tutta, dal punto di vista fisico e psicologico. Mi sto preparando persino meglio rispetto a quando giocavo, la brutta notizia è che dovrete sopportarmi ancora per molto”. Ma intanto, occasione clamorosa dalla Spagna >>>CONTINUA A LEGGERE
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy