IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Verso Milan-Bologna, ecco tutti i possibili duelli del match

Milan-Bologna, frame del match.

Domani sera a San Siro il Milan affronterà la squadra bolognese per la 31esima giornata di Serie A. Ecco i possibili duelli.

Redazione Il Milanista

Domani sera il Milanaffronterà in casa il Bologna, nel match delle 20:45. In attesa della sfida, la società rossonera ha pubblicato sul sito acmilan.com tutti i possibili duelli del match. Vediamoli insieme:

OLIVIER GIROUD vs MARKO ARNAUTOVIĆ

Over 30 di classe e garanzia, finora protagonisti di un'ottima annata. Giroud è l'uomo dei gol pesanti, Derby e Napoli, ma a Cagliari ha fornito anche un assist fondamentale per il gioiello di Bennacer. Non segna dalla notte del Maradona e ritroverà l'amico San Siro, dove ha realizzato dieci delle undici reti totali. A proposito: Olivier non ha perso il vizio nemmeno in Nazionale, timbrando il cartellino nelle amichevoli contro Costa d'Avorio e Sudafrica. Il Milan lo ha ritrovato carico e spera possa fare ancora la differenza. Il peso dell'attacco avversario poggerà, invece, su Arnautović: bomber della squadra a quota nove (dieci con la Coppa Italia), primo per tiri (23 nello specchio, 29 fuori dallo specchio), ha segnato gli ultimi tre gol del Bologna in Serie A ed è anche il calciatore con più reti (sei) nel quarto d'ora finale in questo campionato.

FIKAYO TOMORI vs GARY MEDEL

Forti e carismatici, impossibile farne a meno. Tomori ha nel Bologna un ricordo storico: ha esordito in Italia proprio contro i rossoblù, al Dall'Ara nel gennaio 2021, match terminato come rossonero con più palle giocate (81), respinte difensive (quattro) e palloni intercettati (tre). Da allora i numeri di Fikayo sono costantemente migliorati, rendendolo l'attuale giocatore del Milan con più passaggi effettuati (1282), passaggi effettuati nella metà campo difensiva (907), respinte (62), contrasti (52), palloni e tiri intercettati (36 e 15). Una certezza nella difesa a quattro di Pioli, come Medel è un totem nella difesa tre di Mihajlović. L'ex Inter avrà grandi stimoli e metterà a disposizione la solita grinta. Le statistiche li accomunano, anche il cileno domina per respinte (85) e tiri intercettati (16). Avranno un ruolo importante in un reparto di rilievo, dal quale passerà buona parte della gara.

RAFAEL LEÃO vs NICOLA SANSONE

Ecco gli imprevedibili, le carte a sorpresa. Hanno caratteristiche rare e sotto certi aspetti simili, oltre a condividere una fetta di terreno dalla quale amano agire: veloci, tecnici, talentuosi Leão ha realizzato il primo gol del 4-2 dell'andata e in generale ha trovato la rete in quattro delle ultime sei partite casalinghe in Serie A. Rafa a marzo è rimasto a secco in termini realizzativi ma è già in doppia cifra. Va peggio a Sansone, tornato dalla squalifica, a digiuno in stagione - cinque, comunque, gli assist - anche se ha colpito già quattro volte il Milan in Serie A e contro nessun'altra formazione ha fatto meglio (al pari dell'Inter).

THEO HERNÁNDEZ vs AARON HICKEY

Largo ai giovani d'oro. Hickey è un 2002 ed è tra i cinque giocatori più giovani che hanno collezionato più di 25 gettoni nei cinque maggiori campionati in corso. Hernández è un 1997, più affermato ed esperto ma pur sempre con tanta carriera davanti. Hanno gamba e spinta, soluzioni offensive pericolose e in grado di fare la differenza. Condividono la posizione di base, quella di terzino sinistro, il piede preferito, il mancino, e un dato: guidano Milan e Bologna per falli subiti (59 lo scozzese, 51 Theo), a testimonianza della capacità di salire e creare insidie.