IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Nelle mani di Tatarusanu: chi lo portò in Italia lo esalta, ma quella volta…

Tatarusanu con la maglia del Milan

Questa sera il Milan è impegnato contro il Verona: i rossoneri si affidano a Tatarusanu in assenza del titolare Maignan.

Redazione Il Milanista

Ciprian Tatarusanu torna a indossare la maglia del Milan in campionato, dopo aver fatto bene in Europa League e Coppa Italia. In Serie A però, l'ultima volta le cose andarono diversamente. I tifosi rossoneri hanno ancora negli occhi gli errori commessi la scorsa stagione contro la Roma. Una partita dominata dai rossoneri, ma che vari episodi condizionati anche dall'estremo difensore rumeno, portarono alla fine sul 3-3.

LE PAROLE DI CHI LO HA PORTATO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA - La Gazzetta dello Sport ha intervistato EduardoMacia, il talent scout che, nel giugno 2014, portò Ciprian Tatarusanu alla Fiorentina"È un professionista esemplare, serio e preciso. La sua caratteristica principale è la calma, non subisce mai la pressione: ha grande equilibrio mentale, nessun su e giù. Lo scelsi per la sua personalità: le doti tecniche erano note a tutti. Trasmetteva serenità e sicurezza ai compagni di reparto, legge le situazioni e parla ai difensori con chiarezza: sono contento di vederlo titolare e sono certo metterà in mostra le sue qualità".

 I festeggiamenti del Milan dopo la vittoria ai rigori contro il Torino in Coppa Italia.

TATARUSANU QUESTA SERA CON DUE OBIETTIVI - Può sembrare curioso, ma oggi Cirpian nel difendere la porta rossonera avrà 2 obiettivi. Oltre a proteggere i pali del Milan, Tatarusanu ha pure un altro obiettivo: difendere se stesso e il ruolo di vice Maignan dalla concorrenza di Mirante, il quale non è certo approdato a Milanello per fare da spettatore.

Come sottolinea il Corriere della Sera, negli ultimi mesi chi è entrato ha sempre dimostrato di essere all’altezza ed è esattamente ciò che Pioli si aspetta oggi da Tatarusanu, il quale dovrà sostituire l’infortunato Maignan. “È apprezzato da tutti”, ha sottolineato il tecnico rossonero, che cerca così di caricare il portiere romeno, che non gioca una partita da gennaio, dal derby di Coppa Italia.