Sormani: “È una Serie A povera, il calcio è cambiato tanto”

Angelo Sormani sul calcio italiano

di Redazione Il Milanista

MILANO – Angelo Sormani, commenta così ai nostri microfoni il livello del campionato italiano:

Un milanista vero fa colazione con caffè e Gazzetta! Risparmia il 50% sull’edizione digitale!

Segui il Milan ogni giorno con l’edizione digitale della Gazzetta dello Sport a 9,99 al mese anziché 19,99.

“Rispetto ai miei tempi vedo un campionato molto povero. Rispetto ai miei tempi i campioni li vendiamo, non compriamo. A parte la grande organizzazione della Juve che mantiene un livello alto in Italia, poi però anche loro in Europa fanno fatica. Fuori il livello è molto più alto rispetto al nostro. Non sono molto contento del calcio italiano, una volta era migliore. Il calcio non è cambiato: le regole sono quelle, il campo è uguale, il pallone è uguale. Alcuni parlano di pallone più piccolo, ma non è vero, è solo più elastico. Il modo di giocare però è cambiato, a me se chiedevano di fare pressing forse non ero in grado per il tipo di preparazione che facevo. Ora il livello tecnico ed atletico è più alto. Il gioco si è evoluto”.

Intanto, ecco il regalo di Elliott: colpo da 70 milioni! > CLICCA QUI

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy