IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Serie A, il comunicato del giudice sportivo: il Milan perde Theo Hernandez…

Le decisioni del giudice sportivo.

Solo a Roma gli episodi sono stati tantissimi, fra rigori, gol annullati e cartellini, con il Var che è intervenuto spesso.

Redazione Il Milanista

Due giornate di squalifica per il giocatore della Sampdoria Silva, ed altri sette fermati per una giornata. Sono queste le decisioni del giudice sportivo della serie A, GerardoMastrandrea a proposito delle partite dell'11esima giornata del campionato di Serie A.

L'ELENCO COMPLETO - Una giornata di stop e 5mila euro di ammenda per il giocatore del Cagliari Martin Caceres. Squalificati per una giornata Theo Hernandez (Milan), Grigoris Kastanos (Salernitana), Kalidou Koulibaly (Napoli), Maxime Lopez (sassuolo), Tommaso Pobega (Torino), Petar Stojanovic (Empoli).

L'AMMENDA PER MOURINHO - Il giudice sportivo ha poi inflitto una ammenda di 10mila euro a Josè Mourinho "per avere, al termine della gara, in prossimità dell'ingresso dello spogliatoio dell'Arbitro, assunto nei confronti del medesimo un atteggiamento ironico, proferendo parole irrispettose

 José Mourinho

IL MILAN SI LECCA LA FERITE - Il nome più evidente, fra quelli sopra citati, è ovviamente quello del terzino rossonero, TheoHernandez. E lo sarà soprattutto perchè il prossimo impegno in campionato del Milan sarà il derby contro l’Inter, che dunque il francese non disputerà. Scongiurata la possibilità di vederlo lontano dal campo per più di una partita, ora Pioli dovrà mettersi al lavoro per sostituire al meglio l’ex Real Madrid.

IL PARERE DI CESARINI SULL'ESPULSIONE DI THEO - Sulle pagine del Corriere della Sera infatti, l’ex arbitro Paolo Casarin ha analizzato gli episodi da moviola di Roma-Milan e non è d’accordo sull’espulsione di Theo Hernandez, che ha caratterizzato tutta la seconda parte della partita, portando i giallorossi ad andare vicini al pareggio nel finale.

Casarini sottolinea come l’intervento del terzino francese sia stato “preceduto da un fallo per il Milan”, riferendosi al contatto tra Felix e Krunic di qualche istante prima, non fischiato da Maresca. Il rosso al difensore francese va considerato un episodio molto importante nell’economia del match, che da quel momento ha visto cambiare l’inerzia a favore della squadra di casa.