IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Agnelli: “San Siro? Ha fatto il suo tempo, è antifunzionale”

In occasione di un evento a San Siro era presente anche Andrea Agnelli. Il presidente bianconero ha detto la sua sullo stadio milanese.

Redazione Il Milanista

La questione San Siro resta ancora un tema caldissimo. Dall'annuncio del progetto sono passati più di 1000 giorni, progetto di fatto congelato - come quello della Cattedrale - e riconsiderato più volte. Poi le lettere al comune inviata dai club per autorizzare la demolizione. Insomma, sembra davvero non avere fine e almeno per ora resta lontana la prospettiva di un nuovo stadio per le partite casalinghe delle due milanesi.

Nel corso dell'evento Il Foglio a San Siro, il Presidente bianconero Andrea Agnelli, ha parlato proprio dello stadio milanese. Queste le sue dichiarazioni sul tema:

"Fui già criticato in passato ma sono abituato: San Siro ha fatto il suo tempo. In Inghilterra si è sacrificato Wembley in nome del nuovo Wembley. Sono stato a Sampdoria-Barcellona tanti anni fa e anche in quello nuovo e non c'è paragone. L'Italia avrà sempre bisogno di uno stadio di più di 60mila spettatori, serve una vera riflessione se dovrà essere a Milano o Roma. La casa della Nazionale deve esserci ma uno stadio così, al netto di quando è pieno, è anti funzionale per ogni tipo di attività. La Nazionale in un solo stadio mi piace è molto identitario. L'Allianz Stadium ha avuto una crescita del 700% rispetto all'ex Comunale. Oggi ci attestiamo sui 70-80 milioni, in assenza di altri investimenti è la nostra dimensione. A Milano, con la stessa capienza, ha però un'utenza che spende di più che a Torino: noi siamo paragonabili con Stamford Bridge e Parco dei Principi e fatturano il 50% più di noi ma sono Londra e Parigi e in Francia c'è uno degli stati più vecchi e obsoleti d'Europa. Però lo stadio di proprietà è fondamentale, ho sempre suggerito sia al Milan che ai nerazzuri di avere stadi individuali: sportivamente parlando non è l'ideale, anche se a livello economico posso capirlo. Però non ti permette di avere la simbologia dello stadio di proprietà, vedi Bernabeu e Camp Nou".