Rialzarsi subito, con la Stella Rossa spazio a volti “nuovi”

Le ultime novità di casa Milan in vista della sfida dei sedicesimi di Europa League contro la Stella Rossa.

di Redazione Il Milanista
Mario Mandzukic, attaccante croato classe 1986

MILANO – Il Milan proverà a rialzarsi sin da subito dopo la batosta rimediata contro lo Spezia al Picco. I rossoneri hanno bisogno di un risultato positivo e proveranno ad ottenerlo contro la Stella Rossa, in occasione dei sedicesimi di finale di Europa League. Con il club di Belgrado, sono quattro i precedenti totali. Come riporta la Gazzetta dello Sport, “il Milan è imbattuto nei quattro precedenti contro la Stella Rossa e quando l’ha eliminata dalla Coppa Campioni/Champions League è poi andato a prendersi il trofeo. La doppia sfida più recente è quella della stagione 2006-07, in pieno agosto, nei preliminari, con Carletto Ancelotti in panchina. Decisivo Pippo Inzaghi, fresco campione del mondo con l’Italia di Marcello Lippi, in gol sia a San Siro (1-0), sia a Belgrado (2-1, di Seedorf l’altra rete). Fu l’inizio di un’esaltante cavalcata, che portò i rossoneri a superare il girone e poi a eliminare, uno dopo l’altro, Celtic, Bayern Monaco, Manchester United. Nella finale di Atene battuto il Liverpool di Benitez (2-1) con doppietta, manco a dirlo, del solito Superpippo Inzaghi. Ma le sfide a Belgrado contro la Stella Rossa che vengono subito in mente sono quelle dell’autunno 1988, ottavi di finale. Dopo il pari di Milano (1-1), il 9 novembre nel ritorno Savicevic portò in vantaggio i serbi, Virdis fu espulso e poi sullo stadio calò una provvidenziale nebbia. Nella ripetizione del giorno successivo (senza gli squalificati Virdis e Ancelotti) il Milan di Sacchi pareggiò 1-1 nei tempi regolamentari (gol di Van Basten) e passò ai rigori (4-2, nessun errore dal dischetto e due parate di Giovanni Galli). I rossoneri eliminarono poi anche Werder Brema e Real Madrid e nella finale di Barcellona disintegrò la Steaua Bucarest per 4-0 con la coppia olandese Gullit-Van Basten (due gol a testa)”.

 

L’OCCASIONE – Stefano Pioli farà sicuramente un po’ di turnover: tra coloro che sono in corsa per una maglia di titolare ci sono anche Sandro Tonali e Mario Mandzukic. Secondo quanto riportato questa mattina da La Gazzetta dello Sport, giovedì ci sarà una nuova chance per il giovane regista italiano che sabato a La Spezia è rimasto in panchina per 90′.  A Belgrado ci sarà poi con ogni probabilità anche la prima da titolare in rossonero di Mario Mandzukic. E’ ancora da capire però in che ruolo potrebbe essere schierato: Pioli potrebbe infatti decidere di schierarlo in coppia con Ibrahimovic (da esterno sinistro o dietro di lui) oppure al posto dello svedese come centravanti.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy