news milan

acmilan.com | Rassegna stampa rossonera dell’11 ottobre 2021

Atalanta Milan

Ecco la rassegna stampa rossonera tratta direttamente dal sito del Milan, acmilan.com, di oggi 11 ottobre 2021

Redazione Il Milanista

Milan, la rassegna stampa dell'11 ottobre 2021

"Con la pubblicazione delle notizie nella rassegna stampa quotidiana, AC Milan non intende in alcun modo avallarne o confermarne la veridicità".

MISSIONE SCUDETTO, PIOLI SICURO (Gazzetta dello Sport)

Torna subito Giroud, lo raggiungerà presto Ibrahimović. Con l'affollamento in attacco scegliere diventerà complicato ma Stefano Pioli non si spaventa i suoi attaccanti sono tutti pezzi unici, diversissimi tra di loro. In più, il tecnico rossonero potrà contare su due esterni in grande forma: Saelemaekers a destra e Theo Hernández a sinistra.

LEÃO MERAVIGLIAO (Tuttosport)

Entrato, al posto di Cristiano Ronaldo, dopo il primo tempo dell'amichevole giocata contro il Qatar, l'attaccante del Milan si è fatto notare: un assist al novantesimo per il 3-0 del Portogallo, firmato da André Silva. Ci sono però anche i due legni, un palo e una traversa, che Leão ha colpito nel tentativo di fare gol.

SI RIPARTE IN ATTACCO (Gazzetta dello Sport)

Giroud si rialza: è Campione del Mondo in carica e a 35 anni non si rassegna a fare la gloria nel Milan. Dopo la doppietta a San Siro contro il Cagliari è sparito dai radar, fermato prima dal virus, poi dal mal di schiena. Pioli è stato bravo ad arrangiarsi, con Leão più concreto, con il definitivo lancio di Díaz e con l'accentramento di Rebić.

GIROUD SI SCALDA E IBRA LO ASPETTA (Corriere dello Sport)

Sta tornando anche Giroud. Preso a piccole dosi, come del resto l'ultimo Ibra. Ma con tutta l'efficacia che ha mostrato nei suoi primi due gol rossoneri, storia di un mese e mezzo fa. Era il colpo di coda in un'estate che il francese ha trascorso da trascinatore del Milan. I 35 anni appena compiuti non sono un fardello col quale fare i conti.

KJÆR, IL MOMENTO È D'ORO (Tuttosport)

Fondamentale per Pioli, decisivo per Hjulmand e ora anche candidato per il Pallone d'Oro. Simon Kjær è questo, ha conquistato la fiducia del Milan e dei suoi compagni. Capitano senza fascia nel Milan, con nella sua Nazionale, la Danimarca. Tira anche i calci di rigore e li segna. A 32 anni a Milano sta vivendo una seconda giovinezza.

CALABRIA, NIENTE LESIONI (Tuttosport)

Sospiro di sollievo per Davide Calabria. Il terzino, che ha lasciato il ritiro azzurro per un risentimento muscolare all'adduttore destro, ha fatto i controlli con i medici rossoneri: escluse lesioni. Calabria si è fermato in tempo, potrebbe comunque essere a disposizione per la sfida di sabato contro il Verona.

CALABRIA TORNA CON IL VERONA (Il Tempo)

Buone notizie per il Milan in vista della ripresa fissata per sabato 16 ottobre con l'anticipo serale di San Siro contro il Verona. L'infortunio di Calabria, che aveva abbandonato il ritiro dell'Italia, è un semplice affaticamento all'adduttore: recupero possibile.

TUTTI IN FILA PER LUCCA (L'Unione Sarda)

Lorenzo Lucca, classe 2000, centravanti alto 2 metri e un centimetro, esploso nel Pisa in Serie B dove è capocannoniere con 6 gol in sette gare e dopo tante reti negli ultimi anni tra giovanili e Serie C. Sarà lui l'oggetto del desiderio di parecchie squadre di Serie A. Dal Milan fino alla Juve, passando anche per Inter, Fiorentina e Napoli.

I VERDI E IL FUTURO DELLO STADIO DI SAN SIRO (Il Giorno)

Elena Grandi, nuovo assessore milanese a verde e ambiente: "Il sindaco sa benissimo qual è la nostra posizione, per la riqualificazione del Meazza. Ma siamo consapevoli che c'è una trattativa in atto con Milan e Inter e il Comune non può avere uno stadio vuoto nel caso in cui i club decidessero di costruire il nuovo impianto altrove".

MILAN-ROMA, PARI E RABBIA (Tuttosport)

Davanti a un Vismara che ritrova il pubblico (sugli spalti anche la CT della Nazionale femminile Milena Bertolini) Milan e Roma si devono accontentare di un pareggio che non fa felice nessuna delle due. Nel primo tempo le giallorosse mettono all'angolo il Milan. Nella ripresa, però, il Milan cambia e Grimshaw pareggia.