Pioli: “Stanotte non dormo! Siamo consapevoli dei nostri mezzi…”

Le dichiarazioni rilasciate nel post partita dell’anticipo della 19ª giornata fra Atalanta e Milan.

di Redazione Il Milanista
Stefano Pioli, allenatore del Milan

MILANO – Milan e Atalanta si sfidano nell’anticipo della 19esima giornata di Serie A. Il Milan è reduce da due vittorie consecutiva dopo il ko interno con la Juventus. L’Atalanta è invece sesta in classifica col migliore attacco del campionato, ma in leggera flessione dopo i due pareggi ottenuti con Genoa e Udinese. Il tecnico del Milan, Stefano Pioli ha parlato nel post-partita della sfida fra rossoneri e nerazzurri. Queste sono state le sue dichiarazioni.

SULLA PARTITA – Credo che l’Atalanta sia l’unica squadra che non siamo riusciti a battere. Li abbiamo messi in difficoltà in alcune occasioni. Dispiace per i due gol presi su palle inattive. Il secondo ci ha tagliato le gambe perchè volevamo recuperare e avevamo tempo. Peccato, potevamo fare di più.

SULL’ATALANTA – I meriti dell’Atalanta sono evidenti, ma noi possiamo e dobbiamo giocare meglio. Ricordo diverse situazioni in cui ci bastava più attenzione e precisione. Chiaro che nelle occasioni dei due primi gol potevamo fare molto meglio. Avevamo bisogno di più intensità-Siamo forti comunque! Una partita così, può capitare. Spiace anche perchè non siamo riusciti a tenerla viva fino alla fine. Ora si riparte con grande fiducia, siamo lì e ce la vogliamo giocare.

SULLA SCONFITTA – Le prime 7 quest’anno sono molto vicini. Se abbassi un pò il tuo livello rischi di perde facilmente. Oggi poi l’Atalanta ha fatto una partita nettamente superiore a noi sul piano fisico. Analizzeremo la sconfitta e ripartiremo come sempre fatto.

SUL “TITOLO” DI CAMPIONE D’INVERNO – Penso che la squadra non abbia bisogno di interventi personali particolari. Siamo consapevoli del nostro lavoro e del nostro percorso. Vogliamo rendere questa una stagione pienamente positiva. Conosciamo il nostro livello, ma vogliamo anche farlo salire. Le prime 4 posizioni sono dure da raggiungere, ma ripeto, conosciamo i nostri pregi e difetti.

SULLA SCELTA DI MEITE – L’ho scelto perchè volevo un centrocampista un pò più fisico, che aiutasse i due mediani a coprire più gli spazi. Credo che il primo tempo sia stato abbastanza equilibrata. Preferivo poi avere Diaz dalla panchina.

SULL’IPOTESI DI FLESSIONE FISICA – Non ho i dati della partita di stasera, ma ancora al Cagliari i dati dicevano che eravamo fra le squadre che correvano di più e che avevano più intensità. Ripartiremo subito, ma stasera non dormo!

Kalulu contrasta Ilicic in Mlan-Atalanta
Kalulu contrasta Ilicic in Mlan-Atalanta

>> E proprio l’infortunio di Simakan ribalta totalmente i piani di Maldini: ecco i cinque nuovi obiettivi di Maldini per la difesa a gennaio <<< 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy