Pioli: “Lotteremo fino alla fine per lo scudetto. E su Mandzukic e i tifosi…”

Le parole nel post partita di Cagliar-Milan, del tecnico rossonero Stefano Pioli.

di Redazione Il Milanista
Stefano Pioli, tecnico rossonero

MILANO – Il Milan supera il Cagliari 2-0. I rossoneri replicano al successo dell’Inter sulla Juve e torna a comandare il campionato da solo a +3 sui cugini. +10 invece sulla Juventus che ha però ancora una partita da recuperare. Decide una doppietta di Ibrahimovic, ma il Diavolo in vista della partita di sabato con l’Atalanta perde altri uomini preziosi: Romagnoli e Saelemaekers saranno squalificati. Queste le parole nel post-partita del tecnico rossonero, Stefano Pioli.

SULLA PARTITA – Abbiamo dato un segnale soprattutto a noi stessi. Tutte le partite sono complicate. Questa è una stagione lunga e difficile, pertanto pretendo grande attenzione e concentrazione da tutti. Abbiamo fatto la partita giuste e seria.

MESSAGGIO AI TIFOSI – A loro dico che ci dispiace tantissimo non averli con noi. Li aspettiamo e siamo felici di dare loro queste piccole grandi soddisfazioni.

SU MANDZUKIC – Sono molto contento. Ha detto Ibrahimovic che ci penserà lui a tenerlo a bada. Vogliamo tornare in Champions e Mario Mandzukic ci aiuterà a raggiongere questo obiettivo. Con la questione legata anche alle positività, abbiamo bisogno di tanti uomini. Ben venga dunque Mandzukic. L’ho trovato molto motivato. Forse ci vorrà un pò di tempo perchè è un bel pò che non gioca. Ma sono sicuro che ci darà caratteristiche che non avevamo e che adesso abbiamo.

SULLE SCELTE IN ATTACCO – Ciò che conta è la disponibilità. Se i miei giocatori sanno farsi trovare pronti e si mettono a disposizione, possiamo giocare anche con 3-4 attaccanti. Non mi precludo nulla, nemmeno Ibrahimovic e Mandzukic in attacco insieme. Ci attende un tour de force importante. Non dobbiamo correre rischi con gli infortuni e pertanto avere scelte in più sarà molto importante.

SULL’INFORTUNIO DI KJAER E LA PRESTAZIONE DI KALULU – Kalulu gioca con personalità e forza. Poi può ricoprire più ruoli e questo è molto importante per me. Kjaer ha un leggero fastidio che non gli permette di essere al meglio. Penso sia giusto non correre rischi e pertanto ho scelto il cambio.

>> E intanto Elliott vuole sognare in grande, tra Champions e Scudetto: arriva il sì definitivo per tre grandi colpi a gennaio! <<<

Di seguito la classifica aggiornata:

Milan 43
Inter 40
Napoli 34*
Roma 34
Juventus 33*
Atalanta 32*
Lazio 31
Sassuolo 30
Verona 27
Sampdoria 23
Benevento 21
Bologna 20
Spezia 18
Fiorentina 18
Udinese 16*
Genoa 15
Cagliari 14
Genoa 14
Torino 13
Parma 13
Crotone 12

* Una partita in meno

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy