Milan, tra le scorie dell’Atalanta e un Rebic da ritrovare

La situazione in casa Milan dopo la sconfitta contro l’Atalanta, terza di questa stagione 2020/2021.

di Redazione Il Milanista
Kjaer del Milan cerca di limitare Duvan Zapata dell'Atalanta

MILANO – Il Milan, reduce dalla seconda sconfitta in campionato, la terza in stagione, è pronto a tornare in campo questa sera nel derby di Coppa Italia contro l’Inter. Intervenuto ai microfoni di Sky Sport, l’ex calciatore ed oggi opinionista Paolo Di Canio, ha parlato proprio della situazione in casa Milan. Queste sono state le sue parole: “Il Milan ora ha la rosa più profonda della Serie A. Ibra? Il Milan era costretto sempre a lanciare. La palla andava sempre all’Atalanta. Pessina ha fatto una grande partita su Tonali. Il Milan ha sempre sopperito alle assenze. Ieri forse si è sentita l’assenza di Romagnoli”. Anche Luca Marchegiani ha parlato del Milan, riferendosi in particolar modo all’esterno croato, Ante Rebic: “Secondo me il Milan più di così non poteva fare. Rebic lo scorso anno ha fatto molto bene, in questo girone di di andata ha fatto un gol, è stato condizionato da Covid e infortuni. Ci sta che il Milan provi a prendere un’alternativa, altri giocatori”.

Milan, problemi di formazione per Pioli

Non fa in tempo a respirare l’infermeria di casa Milan: anche stasera Stefano Pioli non avrà molta possibilità di scelta. Ma andiamo con ordine: innanzitutto mancherà Gigio Donnarumma per squalifica e al suo posto sarà schierato Tatarusanu. In difesa riposerà Calabria con Diogo Dalot al suo posto, poi i titolari Kjaer, Romagnoli e Theo Hernandez. Tonali è in dubbio: al suo posto in mediana, al fianco di Kessie, ci sarà Meité. Davanti confermato Ibrahimovic, con Saelemaekers, Brahim Diaz e Rafael Leao sulla trequarti; panchina iniziale per Mandzukic (non al meglio) e Rebic.

MILAN (4-2-3-1): Tatarusanu; Dalot, Kjær, Romagnoli, Theo Hernandez; Meite, Kessie; Saelemaekers, Diaz, Rafael Leao; Ibrahimovic.

>>> E intanto Elliott vuole sognare in grande, tra Champions e Scudetto: arriva il sì definitivo per tre grandi colpi a gennaio! <<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy