IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Milan, tirarsi fuori UCL sarebbe lesa maestà, Sacchi: “Forse con i titolari…”

Estadio do Dragao, impianto di casa del Porto.

Le parole di Arrigo Sacchi e il parere dei tifosi dopo la terza sconfitta su 3 partite in Uefa Champions League.

Redazione Il Milanista

Quando ormai il rientro in campo per il campionato è alle porte, si continua a parlare della brusca frenata rossonera della sfida di Oporto. Il Milan ha infatti perso la terza su tre partite del gruppo B di Champions. Una classifica che non condanna ancora i rossoneri, ma li obbliga evidentemente a un percorso a ostacoli complicatissimo. La Gazzetta ha condotto un sondaggio fra i tifosi: £la maggioranza, anche se non schiacciante, del popolo milanista riterrebbe la scelta di “chiamarsi fuori” in anticipo dalla coppa una lesa maestà nei confronti della gloriosa storia europea del Diavolo. I più pragmatici, invece, magari dedicano un occhio di riguardo al calendario e ne restano spaventati: il calendario infatti colloca la partita di ritorno col Porto – ovvero l’ultima chiamata per la banda di Pioli – dopo la partita con la Roma e prima del derby..."

 Il Porto fa gruppo prima di scendere in campo.

LE PAROLE DI ARRIGO SACCHI - Sulle pagine della Gazzetta dello Sport, Arrigo Sacchi, ex allenatore rossonero, ha commentato così la sconfitta del Milan contro il Porto in Champions League: "Il Porto ha dominato l’incontro con il Milan e ha vinto meritatamente. Complimenti a Pioli e ai suoi giocatori per aver evitato di tirare in ballo alibi (vedi errori arbitrali), un segno di maturità e autocritica che fa ben sperare per il futuro. A Porto il Milan ha affrontato un avversario molto sinergico, che si è mosso per il campo con intelligenza e massima collaborazione.

SOFFERTO TANTO, MA IL COLLETTIVO HA RETTO -  I rossoneri hanno sofferto, non sono riusciti a essere un collettivo pari al livello dell’avversario. Questa volta i sostituti degli indisponibili hanno fatti rimpiangere gli assenti: è stata una serata negativa, si sperava in un altro miracolo che però non è arrivato, al di là degli infortunati e dell’inserimento affrettato di alcuni giocatori da molto tempo assenti e che non potevano essere al top. Pioli dovrà analizzare quali sono state le cause di una prestazione tanto modesta. Buon lavoro, Stefano".