Milan, senza Calhanoglu in campo così?

Ecco la probabile formazione dei rossoneri

di Redazione Il Milanista

MILANO – Dopo la sconfitta di domenica sera il Milan tornerà nuovamente in campo nel match di domani sera contro il Torino. Una sfida importante che permetterà ai rossoneri di rialzare la testa e mantenere il primato del campionato. Sperando magari che le inseguitrici, Inter e Roma, possano farsi male tra di loro nel match lunch di domenica. Un pareggio tra le due formazione permetterebbe al club di via Aldo Rossi, sempre in caso di vittoria contro la formazione di Marco Giampaolo, di allungare di 3 punti sui cugini nerazzurri e di 6 sui giallorossi.

Pioli recupera per il match di San Siro Tonali che ha scontato il turno di squalifica contro la Juve. Un’assenza pesante visto che, tra i suoi compagni di reparto, l’unico disponibile era Franck Kessié e il tecnico rossonero ha dovuto schierare Calabria accanto all’ivoriano ex Atalanta e Cesena. Alle 14.30 Stefano Pioli parlerà in conferenza stampa: sarà l’occasione per capire la situazione di Hakan Calhanoglu. Il turco infatti ha terminato il match contro la Juve con qualche dolore di troppo alla caviglia sinistra. Il 10 rossonero nella giornata di ieri si è sottoposto a lavoro defaticante  ma con molta probabilità il Calhanoglu salterà la doppia sfida contro il Torino (campionato e Coppa Italia). Ancora infortunati e non a disposizione Gabbia, Saelemaekers, Ibrahimovic, Bennacer. Per quanto riguarda Krunic e Rebic bisognerà aspettare l’esito dei tamponi.

Il tecnico rossonero, dunque, schiererà i suoi nel consueto  4-2-3-1 con Donnarumma tra i pali. Calabria, torna nella sua posizione originale, accanto a Kjaer e Romagnoli. Theo Hernandez completa la difesa. Sulla mediana ci saranno Tonali e Kessié. Leao sarà la punta e alle sue spalle agiranno Castillejo, Brahim Diaz e Hauge.

MILAN (4-2-3-1) G. Donnarumma; Calabria, Kjaer, Romagnoli, Hernandenz; Tonali, Kessie; Castillejo, Diaz, Hauge; Leao.

>>> E intanto Elliott vuole sognare in grande, tra Champions e Scudetto: arriva il sì definitivo per tre grandi colpi a gennaio! <<<

Stefano Pioli, allenatore del Milan dal novembre 2019
Stefano Pioli, allenatore del Milan
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy