IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Milan, pronti 30 milioni per l’ex enfant prodige del Lille

Paolo Maldini

Il Milan sarebbe pronto ad accogliere l'ex enfant prodige del Lille. Il classe '95 vive un periodo negativo ma Pioli...

Redazione Il Milanista

Il Milan continua a monitorare il mercato italiano e estero alla ricerca di nuovi giocatori da regalare a Stefano Pioli.

E un club molto seguito dagli scout rossoneri è il Lille. Il club transalpino, nelle ultime stagioni, ha sfornato molti talenti che ha dovuto vendere (a caro prezzo) per ripianare i propri debiti. Senza dimenticare che il LOSC era entrato a far parte dell'universo Elliott.

Il Milan, dal Lille, ha acquistato il portoghese Rafael Leao, Mike Maignan e in queste settimane sta seguendo e trattando il possibile arrivo di Renato Sanches per sostituire il partente Franck Kessié.

Il club transalpino negli anni ha venduto come detto molti dei propri gioielli anche ad altri club. Ad esempio Victor Osimhen al Napoli per 70 milioni. Ma il giocatore più caro a salutare la Francia è stato Nicolas Pépé, ceduto all'Arsenal per 80 milioni di euro.

Le prime stagioni del Nazionale ivoriano sono state ottime. 8 gol e 10 assist la prima stagione, 16 gol e 5 assist la scorsa stagione. Numeri che facevano ben sperare ai tifosi dei Gunners, ma purtroppo in questa stagione Pépé ha messo a segno una sola rete in EFL Cup, la Coppa di Lega Inglese.

Numeri impietosi in questa stagione che avrebbe convinto l'Arsenal a cedere il giocatore già a gennaio. I Gunners hanno anche fissato il prezzo: 30 milioni di euro, un vero prezzo di saldo.

Pépé può variare su tutto l'attacco ma il meglio di sé lo dà quando schierato esterno destro d'attacco. E il Milan starebbe valutando il possibile ingaggio del classe '95. Sarebbe un colpo importante anche se, per età, fuori dai parametri del Fondo Elliott, il quale preferirebbe puntare su talenti più giovani.

In questo caso, visto che il talento di Pépé non è discussione, i Singer sarebbero pronti a fare un'eccezione. L'ivoriano ha bisogno di fiducia e con Pioli la potrebbe ritrovare. Un po' come successo, nelle ultime stagioni, con il suo ex compagno di squadra Rafael Leao.  Il Milan valuta, soprattutto se dovesse partire Samu Castillejo.