IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Milan-Liverpool, rossoneri fuori da Champions League e da Europa League

Theo Hernandez in Liverpool-Milan

Termina qui il cammino europeo del Milan. La squadra di Pioli si classifica all'ultimo posto nel girone ed esce dalla Champions.

Redazione Il Milanista

Finisce nel peggiore dei modi la serata dei rossoneri. Il Milan cade a San Siro contro il Liverpool, per 2-1. Nulla da fare per gli uomini di Pioli che devono salutare la Champions League, ma anche l'Europa League. I diavoli infatti si classificano ultimi nel girone, superati anche dall'Atletico Madrid - che ha vinto 3-0 contro il Porto. Oltre al Liverpool, passa agli ottavi di Champions il Porto. Per la squadra di Simeone c'è l'Europa League. Finisce così il cammino europeo dei rossoneri.

 

Primo tempo

La partita inizia con un buon possesso palla del Liverpool e con il Milan che aspetta nella propria metà campo. La prima opportunità per il Milan si verifica al 6’, quando viene fischiato un calcio di punizione per fallo su Krunic. Il colpo di testa di Tomori è però centrale e viene facilmente parato dal portiere avversario. Brutto fallo di Origi su Romagnoli al 12’, con il difensore che però riesce a tornare in campo. La gara continua senza grandi situazioni di rilievo, con le due squadre che faticano a emergere. Il Milan continua con il pressing alto, mentre il Liverpool con il solito possesso palla.

Il primo gol è del Milan, che arriva al 29’ in occasione della prima vera occasione da gol. Calcio d’angolo, miracolo di Alisson sul tiro di Messias, ma il portiere non può nulla sulla ribattuta vincente di Tomori. Tuttavia il Liverpool non si abbatte, ma risponde subito al 32’: il tiro centrale di Origi viene facilmente parato da Maignan. Il pareggio del Liverpool arriva al 36’, grazie al gol di Salah. Maignan tenta di respingere l’avanzata di Oxlade-Chamberlain, ma la palla finisce tra i piedi dell’attaccante che sottoporta non sbaglia. Squadre negli spogliatoi con risultato di 1-1.

 

Secondo tempo

Il secondo tempo riprende senza nessun cambio. Il Milan parte forte, mentre il Liverpool continua a fare possesso palla. Occasione per i rossoneri al 50’: Kessié si scontra con Tsimikas, i diavoli vorrebbero un calcio di rigore che però non viene concesso. Al 55’ arriva il raddoppio dei Reds. Clamoroso errore di Tomori, che regala il pallone a Sané: il tiro viene respinto da Maignan, che però non può nulla sulla ribattuta di Origi. Il Milan prova a rispondere al 61’ con Krunic, ma la palla supera di poco la traversa. I Reds continuano a spingere, alla ricerca del terzo gol. Anche i rossoneri tentano di trovare il pareggio con Ibrahimovic, ma l’attaccante viene fermato da Konaté.

Al 70’ è ancora Origi ad avere l’opportunità di chiudere la partita: il suo colpo di testa finisce di poco a lato. Il Milan soffre la pressione degli avversari e non riesce a dare palle giocabili a Ibrahimovic. Al 76’ Alisson prima ferma un lancio di Theo Hernandez e poi anticipa Messias. Al 82’ c’è un calcio di punizione per il Milan, ma il tiro di Ibrahimovic finisce sulla barriera. Dopo un minuto occasione sempre per lo svedese: tenta una rovesciata nell’area di rigore avversaria, che però finisce lontana dalla porta. Clamoroso errore di Kessié al 85’, che da solo davanti ad Alisson calcia la palla sul portiere. La partita si conclude con l'ennesima occasione dei Reds al 90'+1'. Fischio finale. Nulla da fare per gli uomini di Pioli, che sono fuori sia dalla Champions League che dall'Europa League.