Milan 1-3 Juventus, le dichiarazioni di Pioli nel post partita

Tutte le dichiarazioni di Stefano Pioli, tecnico rossonero, dopo la sfida tra Milan e Juventus.

di Redazione Il Milanista
Stefano Pioli, allenatore del Milan dal novembre 2019
Milan 1-3 Juventus, le dichiarazioni di Piol

MILANO – Tutte le dichiarazioni di Stefano Pioli, tecnico rossonero, dopo la sfida tra Milan e Juventus terminata 1 a 3 per i bianconeri.

SkySport

SULLA GARA: “La partita è stata equilibrata, in alcuni momenti hanno fatto meglio di noi, così come noi abbiamo fatto meglio in altri momenti. Il 2-1 ha indirizzato la gara”.

SUI GOAL SUBITI: “In qualche situazione difensiva si poteva fare meglio, non siamo riusciti a sfruttare qualche recupero alto nel primo tempo. L’episodio del 2-1 ha cambiato l’inerzia della partita e poi non siamo più riusciti a riprenderla”.

SULLE ASSENZA: “Sette assenze sono tante, non abbiamo perso l’identità. Gli episodi e la qualità degli avversari hanno fatto la differenza. Sul 2-1 stavamo forse tenendo meglio il campo di loro”.

SULLA VIGILIA: “La squadra poteva spaventarsi, ha saputo stanotte che sarebbero mancati altri due giocatori. Non ha avuto paura. Abbiamo certi valori, abbiamo tenuto il campo bene. La Juventus ha vinto nove scudetti, ha grande qualità, ma abbiamo tenuto testa con convinzione e forza. La loro qualità ci ha penalizzato sui gol, anche se potevamo essere più attenti”.

SULLA SCONFITTA: “Era tanto che non vivevamo le brutte sensazioni di una sconfitta, gli ho dato una pacca sulla spalla, se lo meritavano. Non ci devono essere rimpianti dopo una gara così, testa alta, la partita l’abbiamo fatta e tra tre giorni dobbiamo tornare in campo”.

SU RAFAEL LEAO: “Sta crescendo tanto, stasera ha tenuto sempre in ansia la difesa avversaria. Nella cattiveria può fare passi in avanti, li farà e li sta facendo. Sta lavorando per la squadra come non aveva mai fatto, è un segno della sua crescita e disponibilità. Ha grandissima potenzialità, continuerà a crescere”.

Rafael Leao esulta dopo il goal al Benevento
Rafael Leao esulta dopo il goal al Benevento

SULLA MENTALITA’: “Giochiamo ogni singola partita con convinzione, mi auguro di ritornare ad avere più possibilità di scelta e certi giocatori importanti. Il fatto di aver mantenuto l’intensità senza certi giocatori ci deve dare grande convinzione”.

SU CALHANOGLU: “Anche stasera ha dimostrato di essere un giocatore di alto livello. Un giocatore della sua capacità balistica deve cercare la conclusione”.

SU IBRAHIMOVIC: “Sta meglio, la prossima partita è tra tre giorni. Credo che a Cagliari ci sarà, mi auguro di ritrovare altri giocatori. Per sabato valutiamo”.

MilanTV

SULLA GARA: “Il risultato fa male, inutile negarlo. Volevamo un risultato positivo a tutti costi. Stiamo vivendo delle sensazioni che non vivevamo da tanto tempo. Capire come si sta male dopo una sconfitta ci permetterà di tenerle lontane. La prestazione c’è stata, poi domani vedremo i dettagli in cui abbiamo fatto meno bene. Nella sconfitta dobbiamo trovare delle certezze, le abbiamo. Non sarà una sconfitta a togliercele”.

SUL GOAL DEL 2-1 “Abbiamo preso gol nel momento in cui sembrava che potessimo essere noi i più pericolosi, quando però affronti avversari così forti devi stare attento. Quando offri l’uno contro uno contro certi avversari puoi anche subire”.

SUL TORINO: “Questo era solamente un passaggio importante, l’avevamo preparata bene ma purtroppo torniamo a casa senza punti. Ora dobbiamo pensare a recuperare energie perché c’è un’altra partita importante”

SUL RECUPERO DEGLI INFORTUNATI: “Lo spero, non sarà semplice. Dobbiamo continuare a credere in noi stessi, dobbiamo continuare a credere che la prossima partita sia quella più importante e prepararla bene”.

>>> E intanto Elliott vuole sognare in grande, tra Champions e Scudetto: arriva il sì definitivo per tre grandi colpi a gennaio! <<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy