Mihajlovic: “Coronavirus? Quando mi sono infettato mi hanno rotto, ma…”

Le parole del tecnico del Bologna.

di Redazione Il Milanista

MILANO – Riportiamo le parole raccolta dall’ANSA rilasciate dal tecnico del Bologna, Sinisa Mihajlovic, a proposito della situazione relativa al Coronavirus in Serie A: (ANSA) – BOLOGNA, 17 OTT – “Io penso che dobbiamo fare una vita il più possibile normale, convivere con questo virus, cercando di prendere precauzioni e seguire le regole, ma non toglierci nulla delle cose importanti. E’ giusto – dice il tecnico che, nelle scorse settimane, dopo un periodo da positivo asintomatico è guarito – rispettare tutte le regole, mettere la mascherina. Ma la verità è che è anche questione di culo, di fortuna, che alcune cose non le capisco e non le capiscono neanche i dottori.

Mihajlovic

A me hanno rotto le palle quando mi sono infettato, eppure io sono uno abituato a rispettare le regole. Ma com’è che mia moglie, che pure ha dormito tre settimane con me, e non siamo certo stati lì a pettinare le bambole, non si è infettata? Accettiamo tutto e andiamo avanti, ma la verità è che non sappiamo esattamente come proteggerci”. “Per me, nel limite del possibile, è giusto andare avanti, continuare a giocare e continuare la vita di tutti i giorni, prendendo tutte le precauzioni del caso”, ha detto ancora. (ANSA).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy