Mandzukic al Milan? Ecco cosa ne pensano gli addetti ai lavori

Ecco il pensiero di alcuni addetti ai lavori su Mario Mandzukic

di Redazione Il Milanista
Mario Mandzukic

MILANO – Si parla molto del possibile arrivo di Mario Mandzukic alla corte di Stefano Pioli. Ecco il pensiero di alcuni addetti ai lavori:

PELLEGATTI – “Ci vuole calma con Mandzukic perché la questione non è semplice sia dal punto di vista economico che dal punto di vista delle opportunità. L’idea esiste, ma non siamo vicini all’accordo. La dirigenza sta ancora valutando la situazione, anche quella ambientale all’interno dello spogliatoio. Il Milan non vuole sbagliare nulla e non vuole fare le cose di fretta“.

TEOTINO A RADIO SPORTIVA – “Mandzukic è fermo da diversi mesi, nelle poche partite giocate in Qatar non si è tenuto in forma. Ha bisogno di tempo per rientrare in forma: per me il Milan può fare a meno di un attaccante, ma se lo cerca dovrebbe puntare su uno come Scamacca“.

MARIANELLA A SKY SPORT  –Non sono d’accordo con l’acquisto di Mandzukic. Il Milan ci ha fatto vedere un progetto chiaro, ovvero quello di prendere giocatori giovani di massimo 24 anni.. Se ora dovessi fare una deroga, la farei per un difensore e non per un attaccante”. 

GIORDANO – Ci può stare ancora nel campionato italiano. Ci sono giocatori in Italia che stanno facendo benissimo con questa età. Se motivato, è un giocatore che non si risparmia. Può dare una grande mano, soprattutto se recupera altri giocatori fuori per infortunio. A livello di rosa sarebbe a sia qualitativamente che numericamente un pericolo vero per Inter e Juve. Meglio uno come Mandzukic che nulla. Di sicuro sa che può essere un’alternativa e non un titolare”.

TACCHINARDI A TMW RADIO – “Vederlo indossare la maglia del Milan è una ferita al cuore. Perché è andato via dalla Juve? Ha sempre dato l’anima per quella maglia, ha sempre fatto gol pesanti e giocato in tutti i ruoli. E’ stato importante anche a livello di spogliatoio. Al Milan farà bene, perché è forte e ha personalità”.

SERAFINI A SKY – “Il Milan è una squadra, che come tutte, ha subito diverse defezioni e quindi ogni giocatore è importante. L’arrivo di un calciatore come Mandzukic che ha grandissima esperienza può essere utile. Se hanno esperienza, sanno fare sportellate e sono integri perché no?”

DE GRANDIS A SKY – “Mandzukic resta sempre una scelta intelligente. E’ un giocatore con esperienza internazionale e duttile: può giocare sia come punta centrale che eventualmente da esterno. Leao è un giocatore molto abile in profondità ed è un giocatore che dà possibilità diverse al Milan. Se dovesse arrivare Mandzukic, il portoghese potrebbe essere collocato più sull’esterno“.

SCONCERTI A TMW RADIO – “Mandzukic resta sempre una scelta intelligente. E’ un giocatore con esperienza internazionale e duttile: può giocare sia come punta centrale che eventualmente da esterno. Leao è un giocatore molto abile in profondità ed è un giocatore che dà possibilità diverse al Milan. Se dovesse arrivare Mandzukic, il portoghese potrebbe essere collocato più sull’esterno”.

>>> E proprio l’infortunio di Simakan ribalta totalmente i piani di Maldini: ecco i cinque nuovi obiettivi di Maldini per la difesa a gennaio <<<

Mario Mandzukic, attaccante croato classe 1986
Mario Mandzukic, attaccante croato classe 1986
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy