Maldini: “Grande impatto di Piatek e Paquetà. Gattuso? Il cambio da calciatore ad allenatore non era facile”

Maldini: “Grande impatto di Piatek e Paquetà. Gattuso? Il cambio da calciatore ad allenatore non era facile”

Le parole del dirigente

di Redazione Il Milanista

MILANO – Ecco le parole di Paolo Maldini, a Sky, dopo Atalanta-Milan:

“L’idea è di dare solidità ai ragazzi, in tre anni hanno visto di tutto, un passaggio da Berlusconi all’altra presidenza e poi questa nuova proprietà a mercato già iniziato. Avevamo comunque preso il centravanti numero uno sul mercato a livello di statistiche. Questi ragazzi hanno vissuto tanti alti e bassi, è una squadra molto giovane ma forte. All’inizio si sottovalutavano, questi risultati fanno crescere l’autostima. Gattuso? C’è un’evoluzione di tutti noi. Il cambio da giocatore ad allenatore non è facile, non tutti riescono ad averla. Rino è uno che ascolta i nostri pareri, a volte non gli piacciono, ma ascolta. Abbiamo tutti lo scopo comune, arrivare più in alto possibile. Il confronto ti apre sicuramente la mente. Piatek? Come somiglianza Sheva è molto gettonato, ma di Sheva ce n’è uno, è entrato già in una squadra fortissima ed è stato il campione che ci ha portato ad ottenere grandi risultati. Piatek sta facendo cose incredibili in un momento più difficile rispetto all’arrivo di Sheva, se poi ci porterà a grandi risultati saremo tutti contenti. Paquetà? Ragazzo intelligente, gli abbiamo chiesto di accelerare, c’è anche il problema della lingua, è l’unico che parla il portoghese della rosa. Ha avuto un impatto enorme sulla squadra, ha risolto con la sua qualità il suo problema di transizione. E’ uno che guarda sempre in avanti, ha il dono della classe dentro”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy