IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Pioli in conferenza: “Dest e Diaz recuperati. Su CDK c’è impazienza”

Pioli in conferenza: “Dest e Diaz recuperati. Su CDK c’è impazienza” - immagine 1
Domani sera il Milan scenderà in campo per la dodicesima giornata di campionato. Segui live la conferenza stampa di Pioli della vigilia.

Redazione Il Milanista

-SEGUONO AGGIORNAMENTI:

Domani sera il Milan giocherà allo Stadio Olimpico Grande Torino per la dodicesima giornata di Serie A. In attesa del match contro i granata, tra pochi minuti Stefano Pioli parlerà nella consueta conferenza stampa della vigilia. Qui su ilMilanista.it potrete seguire il live testuale:

“siamo partiti volendo arrivare al 15 novembre nella posizione più alta possibile in campionato e con il passaggio del turno di CL. È sempre stimolante trovare le squadre di Juric, ti danno molte motivazioni, ma ci siamo preparati per affrontarla al meglio”.

“è una partita con molte difficoltà. Non ci abbiamo giocato molto tempo fa. Il torino ha qualità differenti dalle nostre, ma veniamo da due partite in cui gli avversari erano molto simili a loro. Domani è importante vincere perché credo che sarà un campionato equilibrato, perciò fare bene domani è molto importante. Stiamo facendo bene ma vogliamo continuare su questa striscia”.

“Dest e Diaz sono recuperati e dunque saranno tra i convocati. Metterò in campo la formazione migliore per la condizione fisica dei miei”.

“Pellegri ha vissuto una stagione un po’ problematica con noi. Avvea una concorrenza davvero alta qui, c’erano già Ibra e Giroud. Sono state fatte delle scelte che erano giuste per noi e per loro. Gli auguro di fare bene, magari dalla prossima partita”.

“la squadra titolare c’è e sarà quella che inizierà la partita domani, consapevole di avere tante caratteristiche diverse da mettere in campo a gara in corso. i ragazzi mi stanno dando tantissima disponibilità e questo è importantissimo. Vogliamo continuare a salire di livello e la concorrenza aiuta a tenere gli allenamenti sempre al massimo perché devono dare il massimo per convincermi”.

“per confermarci dobbiamo fare più punti possibile. Per vincere il campionato servono circa 80/85 punti. Più partite si vincono in anticipo, più puoi permetterti delle soste durante il campionato. Abbiamo perso solo contro il napoli immeritatamente, ma poi siamo stati molto bene. Dobbiamo sfruttare la partita di domani”.

“Diaz sta bene, quando giochi tanti anche una semplice contrattura può incidere sul giocare o no la prossima partita. ora sta bene, ma le scelte le farò domani”.

“Maignan è qui, si sta curando con noi. Lunedì farà un’altra valutazione e solo dopo si deciderà come e dove si potrà curare”.

“Tutti i giocatori del Milan sono chiamati a dare il massimo e a farsi trovare pronti. Capisco che fuori Milanello c’è impazienza, ma qui abbiamo la lucidità giusta per capire il percorso che può fare un giocatore giovane. Arriveranno sicuramente situazioni migliori anche per De Ketelaere”.

“Credo che il 13 novembre ci troveremo e nessuno avrà giocato tutte e sette le partite. È impossibile giocare bene e così tanto. Ho tanti giocatori forti e li schiererò tutti, in base a chi è il migliore per poter vincere le partite”.

“CDK è difficile fare una previsione, perché ognuno ha un proprio cammino. Può essere che domani ci troveremo tutti a elogiare CDK per il gol o la prestazione. quando ci sono qualità e intelligenza, ci sono tute le caratteristiche per diventare un forte giocatore. Poi ognuno risponde a suo modo, chi ci mette settimane e chi mesi. L’importante è essere consapevoli di avere davanti la persona giusta che sicuramente prima o poi farà meglio”.

“La squadra di domani sarà la migliore possibile. Domani sarà una partita importante e difficile, ma abbiamo le qualità per fare bene”.

“Kalulu ha la sua strada da percorrere. Da difensore centrale ha fatto cose eccellenti. Per tornare a giocare da terzino ha avuto bisogno di alcun partite per riprendere il ritmo. Mi piace che sta dentro la partita, è affidabile dal punto di vista mentale, certo può migliorare molte situazioni".

“Dobbiamo giocare con qualità, perché sappiamo che l’avversario ci porterà tanta pressione. Dobbiamo avere la personalità di farci dare la palla anche con l’avversario vicino. Sarà la personalità a fare la differenza e noi ce l’abbiamo”.

“Mio rinnovo? C’è solo da rinnovare le promesse, come nei matrimoni. Ci conosciamo bene e sappiamo che dobbiamo affrontare ancora tante battaglie insieme”.

“Pobega è più completo e consapevole da quanto è tornato dal Torino. Si sa muovere bene in entrambe le fasi di gioco. Penso che il Milan avesse bisogno delle sue qualità”.

“è sempre stata una priorità quella di cercare di far salire di livello o di ottimizzare le qualità di ogni giocatore. Questa deve essere la priorità degli allenatori. Noi siamo qui per cercare di aumentarle e migliorarle. Qui stiamo ottenendo grandissimi risultati perché i ragazzi sono fortissimi. Loro hanno qualità e si mettono in gioco ogni giorno per eccellere e questo fa la differenza. Il grande merito è il loro”.

“Ci saranno molti duelli, tante palle e tanti contrasti. Oltre alla qualità, è importante essere determinanti e vincere più contrasti possibili”.

“la squadra deve continuare a credere nelle proprie qualità, lo sta già facendo durante i momenti difficili della partita. tutte le vittorie provengono da momenti difficili dove possiamo concedere di meno. Abbiamo le qualità per trovare le giocate vincenti anche durante le partite più difficili”.

“hanno una mentalità dove si fanno meno domande. Loro fanno 90 minuti di allenamento, non chiedono cosa si fa e perché. Noi siamo più attenti sul perché si fanno delle cose, mentre loro sono più leggeri. Si va al campo e si dà il massimo, perché se lo facciamo sarà la cosa giusta per la squadra. Sono più liberi mentalmente credo”.

“Quanto successo a Pablo Marì è una situazione che ha colpito i giocatori, ti fa capire che siamo nelle mani del destino. Anche quando siamo attenti possono succedere queste cose. Ho sentito Galliani la sera stessa per avere degli aggiornamenti. Siamo contenti che Marì riuscirà superare questo momento ma siamo tristi per queste situazioni che non dovrebbero mai succedere”.