• ultim'ora

Le Pagelle di Tiziano Crudeli di Milan-Lille 0 a 3

Ecco i voti dei rossoneri

di Redazione Il Milanista

MILANO – Ecco le pagelle di Tiziano Crudeli per Milan-Lille, terza giornata di Europa League, match vinto dai francesi grazie alla tripletta di Yazici a San Siro

DONNARUMMA – 4,5

Non può nulla sul rigore di Yazici. In più di un’occasione Gigio prova a salvare il risultato nel primo tempo, ma l’inizio del seconda è costretto a raccogliere la sfera per ben 2 volte dalla propria rete. Sul secondo gol ha qualche responsabilità

DALOT – 5,5

Una bella progressione e niente più in fase offensiva. Il portoghese è chiamato a una partita molto difensiva ma non spinge quasi mai.

KJAER – 6

Il danese viene impegnato spesso, lui risponde presente. Vero leader della retroguardia, ma come il suo compagno di reparto ha colpe sul terzo gol di Yazici.

ROMAGNOLI – 4,5   

Da una sua ingenuità nasce il rigore che porta il Lille al vantaggio. Il capitano oggi non è proprio in giornata. Nel finale si prende anche un cartellino giallo.

THEO HERNANDEZ –  5,5

A differenza di Dalot, Theo spinge come un’ossesso e in più di un’occasione sfiora il gol. Il francese è il giocatore più pericoloso del Milan.

TONALI – 6

Piano piano si sta prendendo per mano il Milan. Tonali oggi ha mostrato tutta la pasta di cui è fatto. (dal 60′ s.t. Bennacer – 6,5 Imprescindibile per il Milan. Il suo ingresso in campo dà geometrie e sicurezza)

KESSIE’ – 5,5 

Partita non eccellente per l’ex Atalanta che mostra segni di stanchezza. La presenza di Kessié, a centrocampo, non è la solita.

CASTILLEJO – 5

La sua prova si spiega con il cambio al ritorno in campo con Rafael Leao. (dal 46′ s.t. Rafael Leao – 5: Contro la sua ex squadra non riesce ad incidere. Sfiora il gol dell’ex e della bandiera)

BRAHIM DIAZ – 6,5

Parte in sordina anche per meriti del Lille che chiude ogni spazio. Lo spagnolo però appena trova un pertugio prova a sfruttarlo al meglio. E’ l’unico, alle spalle di Ibrahimovic a non rimare negli spogliatoi dopo il primo tempo. (77′ s.t. Hauge – s.v)

KRUNIC – 5

Il bosniaco viene schierato sulla sinistra. Il ragazzo si impegna ma oggi non trova il passo giusto. Qualche imprecisione, (dal 46′ s.t. Calhanoglu – 5,5: Il turco che brilla in campo questa sera non è lui, ma Yazici)

IBRAHIMOVIC – 6

Quando si muove sul fronte offensivo è sempre pericoloso: sia con i suoi tiri sia con gli assist. Lo svedese sfiora il pari su punizione poco dopo aver subìto l’uno a zero. Spesso è costretto a fare partire l’azione, lasciando un buco in attacco. (dal 60′ s.t. Rebic – 6: Entra e prova subito il tiro. Una delle poche note liete di questo Milan)

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy