Lazio, Inzaghi: “Sabato non dovevamo perdere col Milan, dobbiamo guadare avanti”

Lazio, Inzaghi: “Sabato non dovevamo perdere col Milan, dobbiamo guadare avanti”

Le parole di Simone Inzaghi, tecnico della Lazio.

di Redazione Il Milanista

Lazio, parla Inzaghi

inzaghi.lazio

MILANO – Simone Inzaghi, tecnico della Lazio, si è così espresso a SkySport dopo la vittoria sull’Udinese.

Un milanista vero fa colazione con caffè e Gazzetta! Risparmia il 50% sull’edizione digitale!
Segui il Milan ogni giorno con l’edizione digitale della Gazzetta dello Sport a 9,99 al mese anziché 19,99.

Ecco le sue dichiarazioni: “Siamo stati bravi a rendere facile una partita tutt’altro che semplice, la abbiamo interpretata bene fin dall’inizio e forse potevamo fare un gol in più nel primo tempo. Nella ripresa c’è stato il calo che ha portato al calcio di rigore, bisogna stare sempre attenti e concentrati, dobbiamo lavorare su questo perché le partite non sono mai chiuse. Con il terzo gol annullato forse si poteva chiudere, ma senza la parata di Strakosha forse si poteva riaprire la partita. Avevamo Luis Alberto squalificato e Cataldi con un problema al polpaccio, sono contento di come sono entrati i giocatori dalla panchina perché so che posso contarci sempre. Il calo nel finale è un dato di fatto, ma questo vale per tutte le squadre visto che spesso le partite si decidono negli ultimi minuti. Abbiamo perso due punti che ancora bruciano col Sassuolo, sabato non dovevamo perdere con il Milan ma ora dobbiamo guardare avanti. Sinceramente non mi preoccupo per Ciro, le occasioni le ha ed è stato decisivo per il gol del vantaggio, è un momento che passerà con gli allenamenti e con la convinzione che lui ha. La lotta Champions sarà aperta nonostante la sconfitta di sabato, lo scorso anno l’abbiamo pagato sulla nostra pelle. Si deciderà tutto sui dettagli nelle ultime due giornate” Intanto, Leo scatenato: doppio colpo a centrocampo > CLICCA QUI

Caricamento sondaggio...
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy