Juventus-Napoli, tutte le ultime dalla Supercoppa Italiana

Le ultime novità prima del match fra Juventus e Napoli che assegnerà la Supecoppa Italiana.

di Redazione Il Milanista
Cristiano Ronaldo, fuoriclasse della Juventus, a San Siro

MILANO – Juve e Napoli si affrontano stasera al Mapei Stadium di Reggio Emilia (diretta ore 21 su Rai 1, o in streaming su RaiPlay) per la Supercoppa Italiana, primo trofeo della stagione. Gli umori sono opposti: i bianconeri sono reduci dalla sconfitta di San Siro contro l’Inter (2-0), il Napoli viene dal 6-0 contro la Fiorentina. I bianconeri di Pirlo recuperano Cuadrado, ufficialmente guarito dal Coronavirus.

DOVE VEDERLA

La Supercoppa Italiana Juventus-Napoli sarà un’esclusiva Rai. La partita potrà essere seguita in chiaro su Rai 1. Live su Gazzetta.it

PROBABILI FORMAZIONI

Juve (3-5-2): Szczesny; Danilo, Bonucci, Chiellini; Chiesa, McKennie, Bentancur, Arthur, Bernardeschi; Kulusevski, Ronaldo. All. Pirlo
Napoli (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Demme Bakayoko; Lozano, Zielinski, Insigne; Petagna. All. Gattuso

altafini-milan
Jose Atafini, ex calciatore sia di Napoli che di Juventus.

Josè Altafini, doppio ex di Juventus e Napoli, soprannominato “core ‘ngrato” dai tifosi azzurri per il suo passaggio in bianconero, ha parlato della Supercoppa di questa sera tra le sue due ex squadre in un’intervista a QS: “Che Juve mi aspetto in Supercoppa? Dipende molto da come i bianconeri sapranno reagire alla lezione presa contro l’Inter, anche perché dall’altra parte troveranno un Napoli col coltello tra i denti. Questa, come ogni finale, è una sfida che tutti vogliono vincere”.

Inoltre, Altafini, ha aggiunto: “Ma attenzione, sarà solo un pasticcino, un assaggio del vero piatto forte: il recupero di campionato. Stasera, certo, c’è in palio un trofeo, ma non sarà determinante per il resto della stagione. La gara rinviata invece sì, perché può cambiare volto alla classifica di entrambe. Pirlo? Per il momento sta faticando molto, non è riuscito a incidere, però vanno riconosciute anche le molte assenze pesanti. Ronaldo? Io vedo che lui negli ultimi anni è devastante con le squadre piccole, ma fatica un po’ nei big match. Non credo sia dovuto all’età, sta bene fisicamente”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy