IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Juanmartì: “Il Barca cerca Kessié. Operazione con Raiola e Atangana”

BERGAMO, ITALY - MAY 23: Franck Kessie of AC Milan celebrates his second goal during the Serie A match between Atalanta BC and AC Milan at Gewiss Stadium on May 23, 2021 in Bergamo, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors.  (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Se

Redazione Il Milanista

Il noto giornalista di Diario Sport Toni Juanmartí ha rilasciato un'intervista ai microfoni di MilanNews.it, dove ha parlato dell'interesse del Barcellona per il centrocampista rossonero e del ruolo di Raiola.

Il Barcellona di Xavi è alla ricerca di un nuovo centrocampista titolare per l’estate, e sembra che sulla lista ci sia Franck Kessie. È vero? - È vero, il Barcellona è alla ricerca di un nuovo centrocampista; non sono sicuro però che debba essere per forza un titolare perché ora ci sono diversi giovani talentuosi. Stanno cercando un profilo differente: non solo tecnico ma anche forte fisicamente, che sia disposto a lavorare per la squadra. Il club è alla ricerca di questo tipo di calciatore anche prima dell’arrivo di Xavi: anche il DS precedente, Ramon Planes, ha avuto delle discussioni con l’entourage di Kessie. Quindi l’ivoriano è nella lista del Barca, ma ovviamente il giocatore ha diverse offerte, quindi vediamo cosa succede. Il Barcellona era interessato anche alla situazione di Zakaria, ma alla fine non è stato possibile prenderlo: quindi l'attenzione del club blaugrana per Kessie ora è anche maggiore”.

Ci sono già stati contatti tra il Barcellona e l’entourage del giocatore? - Sì ci sono stati contatti con l’entourage di Kessie. È aperto ad un trasferimento, sa che il Barcellona è un’opzione, così come il Bayern Monaco e altri club di Premier League sono interessati a lui. Non credo che sia stata già presa una decisione, bisognerà aspettare un paio di mesi per vedere cosa succede. Comunque ripeto, ci sono stati diversi contatti e dialoghi con il Barcellona ma per ora niente di così concreto”.

Il Barca ha provato a fare un’offerta già per portarlo in Spagna durante la finestra di mercato di gennaio o l’interesse per Kessie è solo per l’estate a parametro zero? - L’interesse per Kessie è al 100% solo a parametro zero. Il Barcellona vuole comprare anche un attaccante e un nuovo terzino sinistro: le priorità quindi sono la punta, proveranno a comprare Haaland, il terzino e un nuovo centrocampista. Queste sono le tre posizioni in cui vogliono rinforzarsi. Per il centrocampo vogliono Kessie, ma se non dovessero arrivare all’ivoriano ci sono comunque molte altre opzioni: Franck comunque è tra le prime posizioni della lista”.

Pensi che un giocatore come Kessie sia adatto all'idea di calcio di Xavi? - Non so se sia adatto per l’idea di calcio di Xavi, ma credo di sì. C’è sempre bisogno di giocatori con caratteristiche diverse e complementari, non solo giocatori “alla Xavi”. Kessie è un ottimo giocatore, e calciatori come De Jong, Gavi, Pedri evidentemente non hanno i suoi stessi punti di forza. Non direi che se Kessie dovesse firmare per il Barcellona sarebbe titolare al 100%, ma sicuramente sarebbe molto importante. Comunque non sarebbe il leader del centrocampo del Barcellona”.

Dall’addio di Messi all’arrivo di Ferran, Adama ed Aubameyang. Sembra che il Barcellona abbia risolto i suoi problemi finanziari. Ci spieghi la situazione? - Il Barcellona ha ancora alcune difficoltà economiche, ma il problema non sono i soldi a disposizione: il vero problema è il “salary cap” della Liga. Non è un problema di potersi permettere o meno un cartellino, ma registrarlo in rosa a causa del FFP interno del campionato spagnolo. Stanno adottando la strategia, come per Umtiti ed Aubameyang, di offrire contratti più lunghi su cui spalmare l’ingaggio: questo rende l’impatto a bilancio più leggero. Rinnovando il contratto di Umtiti e mandando in prestito Coutinho sono riusciti a registrare Adama, Ferran e Aubameyang”.

La settimana scorsa hai parlato di Mino Raiola e del suo ottimo rapporto con il calciatore. Ci puoi dire di più a proposito di questa situazione? - “Raiola ovviamente non è l’agente di Kessie, ma uno dei suoi avvocati lavora per Atangana, il procuratore di Franck. Quindi si conoscono, hanno un buon rapporto. In più c’è anche un ottimo rapporto tra Raiola e Laporta. Ovviamente non sto dicendo che Kessie andrà al 100% al Barcellona, ma è comunque un qualcosa importante, di cui tenere conto, e penso che il Barcellona possa sfruttare il fatto che l’agente di Kessie lavori con uno degli avvocati di Raiola”.