IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Il doppio ex Favalli: “Milan puoi farcela! Alla Lazio serve tempo”

MILAN, ITALY - SEPTEMBER 12:  Zlatan Ibrahimovic celebrates his first goal with his teammates Alexis Saelemaekers and Rafael Leao during the Serie A match between AC Milan and SS Lazio at Stadio Giuseppe Meazza on September 12, 2021 in Milan, Italy. (Photo by Pier Marco Tacca/AC Milan via Getty Images)

Giuseppe Favalli ha rilasciato un’intervista sulla gara di domenica sera del Milan. Ecco le sue dichiarazioni.

Redazione Il Milanista

Il Milan è pronto a tornare in campo, dopo la sconfitta nella Semifinale di Coppa Italia. Domenica sera all’Olimpico di Roma è in programma il big match contro la Lazio. I rossoneri vogliono continuare a vincere, per rimanere in testa alla classifica e avere più possibilità di trionfo finale. Proprio in vista della gara di domenica Agi ha intervistato Giuseppe Favalli, doppio ex di Lazio e Milan. Ecco le sue dichiarazioni:

Sulla lotta scudetto: “Lotta scudetto? Si deciderà all’ultima giornata, non mi aspettavo la brusca frenata del Milan ma può ancora farcela. La Lazio è ancora discontinua, ma la costanza richiede tempo”.

Per lui si tratta di una gara particolare, avendo vestito entrambe le maglie: “Per me è una partita speciale, fatta di ricordi ed emozioni forti. È una partita che mi piace guardare, sono stato benissimo con entrambi i club, ripenso alle gioie dei trofei vinti”. In particolare la finale di Coppa Italia del 1998 vinta dalla Lazio: “Erano le prime vittorie del bel periodo alla Lazio”.

Sui ricordi in maglia rossonera: “Con la maglia del Milan invece ricordo la mia prima volta all’Olimpico. È stato strano giocare in quello stadio dopo tanti anni con la maglia della Lazio, una sensazione che mi ha accompagnato ogni volta che affrontavo queste sfide”.

Sulla lotta per il titolo è convinto che: si deciderà all’ultima giornata, è un bel campionato”.

Sul Milan: Non mi aspettavo questa brusca frenata. Il mal di gol? Può succedere, ci sono periodi più facili e altri meno. Non c’è una 'cura', devono solo continuare a fare quello che hanno dimostrato fino ad ora, essere una grande squadra pronta a vincere e giocare bene. E soprattutto sapere che possono ancora puntare allo scudetto”.

Sulla Lazio: “Se si sente la mancanza di Inzaghi? Dopo 5 anni, cambiare allenatore e modulo e gioco non è mai facile. Stagione deludente? No, stanno facendo un buon lavoro ma sicuramente possono fare meglio. Sono discontinui, ma la costanza richiede tempo”.

Sul suo futuro Favalli non si sbilancia:Oggi mi diverto a guardare le partite, poi non si può mai dire, magari mi riavvicinerò al calcio...”.