IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

De Grandis: “Giornata favorevole al Milan. Ibra serve ancora!”

Zlatan Ibrahimovic, sessione di allenamento.

Stefano De Grandis ha rilasciato un commento sul ritorno in campo della Serie A e sul Milan favorito per rimanere in testa.

Redazione Il Milanista

Tutto pronto per il ritorno in campo della Serie A, dopo la sosta per le Nazionali. Le squadre sono cariche per affrontare la parte finale della stagione, nella quale si decreterà la vincitrice dello scudetto. A guidare la classifica c’è attualmente il Milan, che scenderà in campo lunedì sera a San Siro per sfidare il Bologna. Domani sera invece ci sarà l’attesissimo derby d’Italia, tra i nerazzurri e i bianconeri. I partenopei invece saranno impegnati domani pomeriggio nella sfida contro i bergamaschi.

Proprio del ritorno del campionato ha parlato Stefano De Grandis. Presente negli studi di SkySport24, ha così commentato: Trentunesima giornata di Serie A in favore del Milan. In teoria i rossoneri dovrebbero vincere contro il Bologna, mentre le altre due possono pareggiare entrambe o perdere. Sono convinto che l’Inter farà una gran partita contro la Juventus e non perderà. Per ribaltare quanto successo dopo il derby di ritorno con il Milan, c’è bisogno di una scossa per rilanciare l’Inter verso lo scudetto. «Come finisce Juve Inter non lo so, ma se vince Inter diventa favorita. L’Inter è più attrezzata, anche se tutta la sua spina dorsale è calata e non è più quella della prima. Se dovesse perdere lo scudetto sarebbe deludente per loro, è come se si fossero squagliati dopo i gol di Giroud nel derby. Mentre faccio fatica a decifrare Atalanta-Napoli perché sono due squadre un po’ alterne”.

Sul momento del Milan ha detto: "Tutte le volte che abbiamo dato per spacciato il Milan, poi ha tirato fuori grandi risorse. Ci sono pressioni diverse quando sei dietro e quando sei davanti. ll Bologna non è sulla carta che una squadra che può mettere in grande difficoltà il Milan che soffre gli avversari che si chiudono, mentre i rossoblù non si chiudono in difesa".

Invece su Zlatan Ibrahimovic: “Quando una squadra si difende bene Ibrahimovic va a fare a botte dentro l’area di rigore. Contro le squadre chiuse uno come lui, con quella fisicità in area, al Milan serve ancora".