IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Danilo: “Mi piace affrontare Leao e Theo Hernandez”

MILAN, ITALY - JANUARY 19:  Theo Hernandez (R) of AC Milan celebrates his goal with his team-mate Rafael Leao (L) during the Serie A match between AC Milan and Udinese Calcio at Stadio Giuseppe Meazza on January 19, 2020 in Milan, Italy.  (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Il terzino bianconero ha rilasciato un’intervista sulla sua carriera in Italia e sui difensori più forti contro cui ha giocato.

Redazione Il Milanista

Danilo, terzino bianconero, ha rilasciato un’intervista al canale YouTube della Juve. Ecco le sue dichiarazioni sul club bianconero: "Sono in una delle squadre più grandi al mondo, fare 100 presenze non è facile. Provo tanto orgoglio, indossare questa maglia una volta sarebbe stato un orgoglio. Invece ora le cento presenze è qualcosa di speciale. Significa che il club ha fiducia nel mio lavoro e questo va ripagato con le prestazioni".

Sul trofeo più speciale vinto in Italia: "Dico la Coppa Italia dell’ultima stagione. Non riuscivamo a fare tanti risultati di fila. Per la squadra è stato un premio per il lavoro e la resilienza. È stata speciale anche perché è stata una delle prime partite con un po’ di tifosi".

Sulla prima gara da capitano: "A un paio di minuti dalla fine contro la Fiorentina: abbiamo vinto con sofferenza, tanta, da Juventus, credendoci fino alla fine. È stato speciale per me, quando indosso la fascia da capitano rappresento i capitani del passato che hanno creato tutta l’energia che ha la Juve. E quindi sento tanta responsabilità e tanto orgoglio".

Su un momento di svolta: "Dopo il primo rosso contro il Bologna, non è stato facile. Avevamo perso la Coppa Italia col Napoli, ho sbagliato un rigore: lì ho capito di dover cambiare, lavorare di più, migliorare stando zitto e facendo il mio lavoro".

Sulle migliori vittorie in bianconero: "All'ultima di campionato 2020-2021 contro il Bologna, per quel che accadeva nelle altre gare. Poi la semifinale d'andata di Coppa contro l'Inter: siamo andati lì con personalità facendo un risultato importante".

Sugli avversari più forti affrontati in Italia: "Non è facile difendere contro Leao. È uno di quelli che mi piace di più affrontare. Lui, Theo Hernandez mi piace affrontarli perché sono forti e veloci e mettono in prova le mie qualità".