IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Colomba: “Vi spiego cosa Pioli ha trasmesso ai suoi giocatori”

Stefano Pioli

L’allenatore Franco Colomba ha rilasciato un’intervista sul Milan e sulla corsa finale per lo scudetto. Ecco le sue dichiarazioni.

Redazione Il Milanista

Franco Colomba ha rilasciato un’intervista ai microfoni di MilanNews.it. Ecco le dichiarazioni dell’allenatore sul Milan e sul rush finale di campionato:

Mister Colomba si riparte da un Milan primo in classifica. Un Milan favorito per il titolo?Il calendario, adesso come adesso, può sorridergli rispetto a Napoli e Inter. Perlomeno in questa settimana. Considerando gli impegni, anche se con il Bologna non bisogna dare nulla per scontato, e il momento che i rossoneri stanno vivendo forse a livello mentale si fa bene a considerarli i favoriti”.

Cosa, in particolare, ha saputo dare Stefano Pioli a questa squadra?Ha trasmesso la giusta mentalità, ha fatto sì che ogni componente della rosa trovasse le energie giuste con fiducia e consapevolezza. Il Milan è la squadra che ha saputo sopperire alle assenze meglio di tutte le altre. Sono mancati giocatori importanti in difesa, in attacco, a centrocampo, persino in porta. E poi ci sono anche altri indizi lampanti della bontà del lavoro di Stefano".

Sarebbe a dire? "Non è un caso se giocatori come Leao o come Tonali siano esplosi così”.

Lei conosce bene anche le categorie minori. La sorprende vedere un Messias così determinante?Quando un giocatore è forte nell’uno contro uno, è forte in tutte le categorie. Viene dal basso e grandi meriti vanno dati sia a chi ha riposto la fiducia in lui, e quindi alla società e all’allenatore, e sia al ragazzo stesso che ha dimostrato di poter reggere la categoria. È una bella storia da raccontare”.

Ibrahimovic in questa fase potrebbe dare la spinta in più al Milan?Se è quello di inizio stagione sì, non vorrei che fosse già proiettato al futuro. Insieme a lui c’è anche Giroud che è un altro giocatore di grandissima esperienza che saprà sicuramente aiutare”.

Paolo Maldini grande campione… e grande dirigente?Non si scrive la storia per caso. Un grandissimo come Paolo sa leggere le situazioni, sa parlare la lingua giusta a seconda dei contesti, ha la personalità per entrare nello spogliatoio e farsi seguire da tutti”.