IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Chiarugi: “Se il Milan dovesse vincere domenica allora…”

Luciano Chiarugi ha rilasciato un’intervista sul periodo del Milan e sulla possibilità di vincere lo scudetto.

Redazione Il Milanista

Luciano Chiarugi, ex di Milan e Fiorentina, ha rilasciato un’intervista ai microfoni di MilanNews.it per parlare dell’attualità del Milan in vista della sfida di domenica. Ecco le sue dichiarazioni:

Se è già possibile parlare di sfida Scudetto: “Secondo me sì. Se il Milan dovesse vincere potremmo parlare di trequarti di Scudetto. L’infortunio dell’Inter a Bologna è stato grande, arrivati a questo punto i punti pesano veramente tanto. Senza contare che adesso Stefano Pioli sta recuperando tutti gli effettivi del proprio organico. Il Milan è venuto fuori al momento giusto”.

La Fiorentina è avvisata: “Ho nel cuore entrambe le squadre, sapete quello che hanno rappresentato nel mio passato. Il Milan ha un’occasione incredibile e dalla sua avrà un San Siro stracolmo che potrà spingere la squadra verso questo grandissimo traguardo”.

Se i rossoneri meritano la posizione di classifica: “Secondo me la stanno meritando. Non hanno sempre giocato benissimo ma la concretezza non è mai venuta meno. Nel corso del campionato tutte le squadre hanno avuto i loro alti e bassi. Milan, Inter e Napoli hanno tenuto un ruolino migliore ma la stessa Juventus nel girone di ritorno ha alzato l’asticella. Al netto della qualità complessiva, il Milan si trova in testa alla classifica di un torneo molto avvincente”.

Se Ibrahimovic va schierato dal primo minuto: “E’ un bel dilemma. Posso solo dire che anche Leao, se responsabilizzato a dovere, ha i mezzi per trascinare il Milan. Senza mai dimenticarci di Giroud che, con una squadra che gira, vede la porta come pochi. Mi aspetto una squadra arrembante, soprattutto nei primi minuti”.

Sul nuovo possibile proprietario dei rossoneri, il fondo Investcorp: “Con tutto il rispetto dell’attuale proprietà che ha fatto benissimo, mi sembra che questi nuovi potenziali proprietari stiano entrando positivamente a gamba tesa. Hanno messo sul piatto una cifra importantissima e questo lascia intendere i programmi che hanno intenzione di attuare. Il Milan non ha niente da invidiare a nessuno, la sua storia parla da sé”.