Infantino: “Il Covid ci ha fatto riflettere, rimettere in discussione tutto”

Le parole del presidente della FIFA, Gianni Infantino, direttamente dai Globe soccer Awards di Dubai.

di Redazione Il Milanista
FIFA president Gianni Infantino attends the Dubai Globe Soccer Awards.

MILANO – Anche il presidente della FIFA, Gianni Infantino, ha preso la parola a margine dei Globe Soccer Awards di Dubai, che ieri ha assegnato diversi premi. Fra questi migliori calciatori, sia dell’anno che del secolo, migliori tecnici, club, allenatori e agenti procuratori. Queste le dichiarazioni rilasciate proprio da Gianni Infantino, che si sono mosse dalle premiazioni appena avvenute, sino alla questione stadi, chiusi a causa del coronavirus.

SUI PREMI E SUI CALCIATORI CHE CI HANNO LASCIATO, DA MARADONA A PAOLO ROSSI – “Saluto Cristiano Ronaldo e tutti gli altri campioni presenti a Dubai. Mi piacerebbe ricordare prima di tutto due stelle come Paolo Rossi e Diego Armando Maradona che ci hanno lasciati quest’anni.

SUL 2020 DURAMENTE COLPITO DALLA PANDEMIA DA COVID-19 – È stato un 2020 difficile, che ricorderemo a causa della pandemia e nel quale ci siamo resi conto di come esista qualcosa di ben più importante del calcio: la salute. Quest’anno il calcio può però comunicare un nuovo messaggio di fratellanza e solidarietà. Tutti dobbiamo credere di nuovo che il mondo possa tornare alla normalità, che possiamo tornare a sperare, e proprio il calcio sta dando speranza alla gente. Stiamo giocando dentro stadi vuoti, ma ci sono milioni di spettatori che si augurano di tornare presto alla normalità e noi stiamo lavorando per riportarli presto negli stadi.

SUL PROTEGGERE CALCIO E CALCIATORI E LE NUOVE PREROGATIVE – Dobbiamo proteggere il calcio e i calciatori, forse dobbiamo ripensare ai formati delle nostre competizioni e a come trovare un bilanciamento migliore tra i club e Nazionali, tra campionati e coppe, tra competizioni lunghe e corte. Dobbiamo ridurre i viaggi per preservare la salute… Il Covid ci ha fatto riflettere, dobbiamo rimettere in discussione tutto”.

>>> E intanto Elliott vuole sognare in grande, tra Champions e Scudetto: arriva il sì definitivo per tre grandi colpi a gennaio! <<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy