IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Un ex rossonero è pronto a tornare in panchina: allenerà in Italia

AMSTERDAM, NETHERLANDS - JUNE 12: Andriy Shevchenko, Head Coach of Ukraine looks on with Andrea Maldera,
Technical Coach of Ukraine during the Ukraine Training Session ahead of the UEFA Euro 2020 Championship Group C match between Netherlands and Ukraine at Johan Cruijff Arena on June 12, 2021 in Amsterdam, Netherlands. (Photo by Dean Mouhtaropoulos/Getty Images)

Il Genoa sta per ufficializzare l'arrivo in panchina di un ex giocatore rossonero. Davide Ballardini sarà esonerato.

Redazione Il Milanista

Dalle parti di Genova il futuro di Davide Ballardini sembra ormai segnato. Dopo il pareggio di ieri sera raggiunto in extremis contro l'Empoli di Aurelio Andreazzoli, la società genoana ha deciso di cambiare guida tecnica. Inutile dunque il punto di ieri sera in trasferta ad Empoli. A dire il vero la gara si era messa nella giusta direzione. Era stato Mimmo Criscito su calcio di rigore a indirizzare sui giusti binari la gara. Nel secondo tempo, però, gli uomini di Aurelio Andreazzoli hanno capovolto tutto prima con il figlio d'arte Federico Di Francesco, poi con il gol di Zurkowki. Quasi allo scadere è arrivato il pari del grifone con Bianchi che apparentemente si pensava avesse salvato la panchina di Davide Ballardini. Così non è stato visto che il suo esonero sembra essere davvero dietro l'angolo.

Il profilo del nuovo allenatore

Il Genoa è pronto ad ufficializzare il cambio di guida tecnica. La nova proprietà di 777 Partners rischierà puntando su un tecnico alla sua prima esperienza in Serie A. si tratta di Andriy Shevchenko. La scelta della nuova proprietà del grifone è un azzardo vero e proprio. Solo il tempo ci dirà se verrà ripagata o meno.

Erano tanti i nomi in lizza

777 Partners aveva sondato molti allenatori prima di sferrare l'attacco decisivo a Andriy Shevchenko. La società genoana aveva infatti chiesto informazione per Gian Piero Gasperini che però continuerà nella sua esperienza bergamasca. Un altro nome che circolava era quello di Andrea Pirlo. Il tecnico bresciano è libero da maggio, da quando la società bianconera lo ha esonerato. Alla fine la scelta è ricaduta però sull'ex giocatore rossonero Andriy Shevchenko. Una vera e propria scommessa per cercare di uscire dalle sabbie mobili e dai bassi fondi della classifica. Una scelta coraggiosa. Vedremo se darà i suoi frutti.