IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Fuser: “Il Milan sta crescendo tanto, biancocelesti ancora da plasmare”

MILAN, ITALY - JANUARY 13: Stefano Pioli, Head Coach of AC Milan, celebrates with his players at the end of the Coppa Italia match between AC Milan and Genoa CFC at Stadio Giuseppe Meazza on January 13, 2022 in Milan, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Un doppio ex della sfida di domani tra Milan e Lazio come Diego Fuser ha parlato. Andiamo a sentire le sue parole

Redazione Il Milanista

In vista del match di Coppa Italia di domani ha parlato un doppio ex della sfida: Diego Fuser. Ai microfoni di Milannews.it l'ex calciatore ha detto: “Vedo scorrere davanti a me tutta la mia carriera. Milan e Lazio rappresentano due parentesi diverse che però mi sono rimaste dentro per mille motivi. Tante soddisfazioni con entrambe le maglie, momenti che il tempo non ha cancellato. Sicuramente la finale di Coppa Italia che vinsi da capitano della Lazio proprio contro il Milan. Ma di partite intense a livello emotivo ne ho vissute tante. Quando affronti squadre che hanno rappresentato il tuo passato non è mai semplice restare concentrati solo sul campo”.

Sul Milan di oggi

“Sono una squadra forte, ma lo erano già. Vincere con l’Inter probabilmente ha dato un qualcosa in più alla squadra in termini di consapevolezza. Sta crescendo tanto, partita dopo partita, e sono convinto che può dare ancora un contributo importante al campionato. Mi farebbe piacere vedere i rossoneri il più in alto possibile a fine campionato”.

Sulla Lazio di Maurizio Sarri

“Quando ci si affida ad un allenatore nuovo con delle proprie idee possono succedere queste cose. Ci vuole il tempo necessario a plasmare una squadra, ad entrare nella testa dei giocatori e può capitare che alcune partite vadano male. A maggior ragione se ti trovi a cambiare modulo rispetto a quello con il quale eri abituato”.

Su Stefano Pioli

“Ha dimostrato con i fatti, con il lavoro e con la sua crescita di essere assolutamente un allenatore da grande squadra, un top manager. Si è conquistato la fiducia della squadra e dei ragazzi e questa cosa va vista come la più importante in assoluto. La sua qualità migliore è il rapporto con i giocatori. Ognuno di questi crede tantissimo in quello che Pioli trasmette. Sono sinceramente contento per lui”.