Dicono di M…ilan – Le parole del 13 febbraio

Ecco le parole della giornata

di Redazione Il Milanista
Il pallone ufficiale della Serie A sul prato di San Siro

MILANODicono di Milan, la rubrica che raccoglie le parole della giornata sul Milan. Ecco le parole odierne

LE PAROLE DEL GIORNO

MASSIMO TECCA A SKY SPORT –Leao si fa preferire a Rebic perchè è in un’ottima condizione di forma. Farà una staffetta con Rebic. Il Milan guadagna tanto dal rientro di Calhanoglu grazie alle sue qualità e al suo modo di legare il gioco tra centrocampo e attacco”.

MARCO FOSSATI A TUTTOMERCATOWEB.COM –  “Il Milan sta facendo molto bene, ha continuità. Sono contento che finalmente anche la Serie A sia tornata competitiva. Dopo tanti anni che vince la Juve sarebbe bello se ci fosse una novità”.
MAURIZIO COMPAGNONI A SKY SPORT –La rosa di Juve e Inter è sicuramente superiore, il Milan non è a quel livello, ma questo Milan mi ricorda quello di Zaccheroni, quell’anno non era la più forte ma vinse con merito il titolo. Come vinse quel Milan lo può vincere anche questo, anche se Juve e Inter come rosa sono superiori. Ibra andrebbe studiato, sembra più forte ora di dieci anni fa. La squadra mentalmente è nella condizione migliore per cercare di centrare un traguardo che sarebbe clamoroso ma fine ad un certo punto“.
AMEDEO CARBONI AI MICROFONI DI TUTTOMERCATOWEB –La stagione del Valencia è deludente, per vari motivi. Cutrone ha avuto un grande esordio col Milan, spesso cambiava le partite e ha fatto gol importanti: faceva pensare che potesse avere, e ancora averlo visto che è giovane, un futuro. Quando è andato via per fare il titolare, però, si è perso. Finché sei giovane ed entri nessuno dice niente, ma se sei titolare tutti si aspettano i gol, e imporsi a Valencia non sarà facile, ma d’altro canto il giochino è questo. Cutrone è uno che ha bisogno di fiducia ma non so se ne avrà il tempo“.
PAOLO CONDO’ A SKY SPORT 24 –L’ho visto promettente, anche se è stato utilizzato per brevi momenti. Lui e Ibra mi sembrano due giocatori alternativi, la seconda punta deve essere Leao. Aver la possibilità di sostituire Ibra, ad esempio nelle due gare con la Stella Rossa, con un attaccante di comprovata esperienza internazionale è importante. Il Milan è stato reattivo a gennaio, facendo investimenti per provare a mantenere il primo posto senza rinunciare all’Europa League. Se prendi uno come Mandzukic ammetti grande importanza anche per l’Europa League“.
MARCO PICCARI SUL PROPRIO PROFILO TWITTER – “Donnarumma per me è un grande portiere sarebbe bello se in questo momento accettasse l’offerta del club senza rialzi. Stiamo parlando sempre di grandi cifre. Un segnale deve arrivare anche dai calciatori“.
Gigio Donnarumma, portiere del Milan, con il contratto in scadenza a fine stagione
Gigio Donnarumma, portiere del Milan, con il contratto in scadenza a fine stagione

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy