IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Ponciroli: “Il Milan è forte. Leao fa la differenza ogni volta che…”

Ponciroli: “Il Milan è forte. Leao fa la differenza ogni volta che…” - immagine 1
Fabrizio Ponciroli ha rilasciato delle dichiarazioni sulla stagione del Milan e sulle prestazioni di Rafael Leao.

Redazione Il Milanista

Domani sera alle 20:45 il Milanaffronterà in trasferta il Torino, per la dodicesima giornata di campionato. I rossoneri sono alla ricerca della quinta vittoria consecutiva in questa Serie A, così da continuare il periodo d’oro. Gli uomini di Pioli sono infatti reduci dalla vittoria in Champions League e ora hanno due opportunità su tre di accedere direttamente agli ottavi di finale. Tuttavia prima c’è da affrontare la squadra di Juric, in un match molto ostico. Proprio della sfida contro i granata ha parlato Fabrizio Ponciroli, intervenuto durante l'Editoriale in onda su TMW Radio.

Sul Milan ha detto: "Il Milan è forte, sicuramente pesano le assenze e ad esempio quella di Maignan è importante. Sarà un campionato appassionante, il Milan è forte e sarà forte e attenzione al rientro dell’Inter. I rossoneri però hanno tante certezze, a cominciare da quel Leao che ogni volta che scende in campo fa la differenza. Un giocatore del genere in Serie A ti fa partire sempre sopra 1-0”.

Sulla vittoria in Champions: "Applausi al Milan. Vincere a Zagabria non era scontato, soprattutto con un secco 4-0. Tre punti vitali per guardare, con fiducia, all’ultimo match e alla qualificazione tra le migliori 16 d’Europa. Bello pensare alla gioia che deve aver provato Gabbia. A volte pesantemente criticato, il 23enne difensore ha scelto il momento migliore per segnare il suo primo gol in maglia rossonera, un gol che non dimenticherà mai. Da evidenziare il carattere della squadra che, quando la palla scotta, non smette mai di credere nelle proprie qualità. Felice Leao, soddisfatto Giroud, tutto è andato per il meglio. Per il Diavolo aver vinto a Zagabria vale moltissimo. La società vuole tornare protagonista nell’Europa che conta. Ora servirà l’ultimo sforzo con il Salisburgo in un San Siro che, ne sono certo, sarà caldissimo!".