De Vrij sullo Scudetto: “Lotta serrata, dobbiamo provare a vincerle tutte. Il Milan…”

Le dichiarazioni del difensore centrale

di Redazione Il Milanista

MILANO – Nel corso di un’intervista concessa ai microfoni de La Gazzetta dello Sport, Stefan De Vrij, difensore olandese in forza all’Inter, ha parlato della corsa Scudetto che, attualmente, vede le due squadre di Milano distanziate di un solo punto in classifica, con quella rossonera in testa: “Penso che così come sia inutile guardare troppo al passato, è altrettanto inutile guardare troppo in avanti. Cerchiamo di ragionare una partita alla volta. Tutte sono importanti e tutte valgono tre punti. Ora siamo lassù e vogliamo competere per lo Scudetto sino alla fine della stagione. Come riuscirci? Vincendo ogni sfida, a cominciare dalla prossima. Questa dev’essere la nostra mentalità. Sappiamo che il percorso è ancora molto lungo e sarà una lotta serrata”.

SU LUKAKU, IBRA E CR7 – “Tutti e tre, seppur avendo caratteristiche diverse, sanno fare la differenza. La cosa più bella e stimolante per un difensore è proprio affrontare campioni del loro calibro. Quello che fa Ibrahimovic alla sua età, ad esempio, è incredibile e Cristiano Ronaldo con la sua mentalità è sempre al top. Ma anche Romelu è tra i migliori al mondo nel suo ruolo: è fortissimo fisicamente, quando si gira diventa imprendibile e segna con una regolarità impressionante. Ecco, eviterei il contatto fisico con lui…”.

SUL MILAN – “Ha indubbiamente una buona squadra e tanti giocatori forti, vedo un gruppo molto compatto. E poi conosco l’allenatore molto bene. Sono stato allenato da Stefano Pioli alla Lazio, per due anni: è bravissimo, molto umano, ma anche molto preparato. Sa relazionarsi benissimo con i propri giocatori ed è bravo a cementificare il gruppo, creando unione all’interno dello spogliatoio. Sono contento per la sua crescita professionale e per le soddisfazioni che si sta togliendo”. >>> E intanto Elliott vuole sognare in grande, tra Champions e Scudetto: arriva il sì definitivo per tre grandi colpi a gennaio! <<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy