Da Milanello, il report del 27 gennaio 2021: si riparte con obiettivo Bologna

Le ultime notizie da Milanello: il report della sessione di allenamento di ieri.

di Redazione Il Milanista
Stefano Pioli con il vice allenatore ed un membro dello staff rossonero.
Le ultime notizie da Milanello

MILANO – Il Milan, dopo la sconfitta subita a San Siro contro l’Atalanta per 0 a 3 e l’eliminazione per mano dell’Inter in Coppa Italia, si prepara all’ultima sfida del mese di gennaio contro il Bologna, in programma sabato alle 15:00 allo stadio “Dall’Ara” della città felsinea e valida per la 20esima giornata del campionato di Serie A.

Ecco, come riportato da acmilan.com, il report della sessione di allenamento di ieri dei rossoneri: giornata di lavoro per i rossoneri di Mister Pioli, che si sono ritrovati ieri mattina per colazione prima di scendere negli spogliatoi e dare il via alla seduta di allenamento.

IL REPORT
Lavoro defaticante in palestra i giocatori impiegati nel match di ieri, in campo gli altri componenti della squadra che hanno iniziato il riscaldamento con una serie di torelli. La seduta è proseguita con alcune esercitazioni tecniche, lavoro sul possesso a seguire prima della consueta partitella su campo ridotto.

I calciatori del Milan al centro del campo durante i calci di rigore contro il Torino
I calciatori del Milan al centro del campo durante i calci di rigore contro il Torino

Le parole di Pioli

“Dispiace essere usciti, tenevamo alla competizione. La gara ci ha detto che possiamo tenere testa ad una squadra molto forte, essere rimasti in dieci ci ha complicato la situazione. Non doveva succedere, ma è andata così. Dispiace molto perché avevamo preparato bene la partita. Ora testa al campionato e al Bologna. Ibrahimovic ha chiesto scusa da grande campione qual è. Non era facile continuare a stare alti senza un uomo. La pressione del Milan era forte, inevitabile perdere metri e spazi col passare dei minuti. Abbiamo una forte spinta. Perdiamo la Coppa Italia che era un obiettivo importante ma siamo concentrati sulle altre competizioni che sono anche più importanti. Dobbiamo continuare con intensità e giocare come sappiamo. Mancano 4 mesi alla fine della stagione e dobbiamo continuare a lavorare come stiamo facendo sapendo che il girone di ritorno sarà difficile”

>>> E intanto Elliott vuole sognare in grande, tra Champions e Scudetto: arriva il sì definitivo per tre grandi colpi a gennaio! <<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy