Da Milanello, il programma del 23 febbraio 2021: allenamento mattutino

Le ultime notizie da Milanello: il programma della sessione odierna di allenamento.

di Redazione Il Milanista
Ibrahimovic e Kjaer nell'allenamento pre partita di Europa League

MILANO – Dopo la sconfitta nel derby contro l’Inter per 0-3, il Milan ha iniziato a preparare i prossimi impegni: si dovrà prima pensare all’Europa League, con il ritorno dei sedicesimi di finale contro la Stella Rossa in programma giovedì alle 21 a San Siro, e poi al campionato, con alle porte la delicata sfida contro la Roma valida per la 24esima giornata e prevista domenica 28 febbraio alle 20:45 allo stadio “Olimpico”.  Il programma di oggi prevede ancora un allenamento al mattino.

Questo, intanto, è ciò che è avvenuto ieri a Milanello nel report di acmilan.com. Squadra al lavoro ieri mattina a Milanello, dove è iniziata la preparazione per il prossimo match che vedrà i rossoneri impegnati giovedì nel ritorno dei Sedicesimi di finale di Europa League contro la Stella Rossa. A Milanello per assistere all’allenamento presenti Paolo Maldini e Frederic Massara. Come di consueto, prima parte del lavoro in palestra per l’attivazione muscolare, al termine del quale i giocatori impegnati nel match di ieri hanno proseguito con un lavoro di scarico. Il resto della squadra è stata invece impegnata in un test amichevole contro la Primavera, terminato 2-0 per i ragazzi di Pioli.

Le parole di Pioli

Stefano Pioli, allenatore del Milan, durante il derby
Stefano Pioli, allenatore del Milan, durante il derby

Stefano Pioli, tecnico rossonero, si è così espresso ai microfoni di SkySport: “Alla squadra ho già parlato. E’ una squadra molto giovane. Se ci avessero detto mesi fa che fossimo stati secondi avremmo fatto i salti di gioia. Oggi non facciamo i salti di gioca, chi perde deve lavorare meglio e noi lo faremoIl percorso è per forza lungo per una squadra che è tra le più giovani d’Europa. Oggi abbiamo giocato contro una squadra di alto livello, ma abbiamo giocato a calcio. Dobbiamo voltare pagina, pensare subito all’Europa League, vogliamo andare avanti. Non ho mai messo le mani avanti, ma quando dicevo che ci sono sette squadre forti e la lotta per la Champions è molto dura non mentivo. Abbiamo le qualità per continuare a fare bene fino alla fineDispiace molto ma conosciamo le nostre qualità. Oggi serviva una gara eccezionale, non ci siamo riusciti. Siamo una buona squadra ma la competitiva degli avversari nel girone di ritorno si alza“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy