Crudeli: “Benevento? Rimasi male dal gol di Brignola. Domenica non sarà facile”

Ecco le parole di Tiziano Crudeli a Ottogol

di Redazione Il Milanista

MILANO – Il 3 dicembre 2017 è una data che i tifosi rossoneri non scorderanno facilmente. Ma andiamo a ritroso: è il Milan di Mr Li, quello con Bonucci in difesa e l’attacco affidato al portoghese André Silva e all’ex Fiorentina Nikola Kalinic. Il 27 novembre il club di via Aldo Rossi decide di esonerare Vincenzo Montella, dopo lo 0 a 0 contro il Torino, e di affidare la squadra a Gennaro Gattuso. L’ex centrocampista esordì ufficialmente proprio il 3 dicembre contro il Benevento. Un match delle prime volte: la prima panchina in Serie A per il Campione del Mondo, la prima sfida tra le due squadre. I rossoneri vanno in vantaggio al 38esimo con Bonaventura. A inizio secondo tempo gli irpini raggiungono i rossoneri grazie al gol di Puscas, ma sette minuti dopo Nikola Kalinic segna il 2 a 1. Sembrava fatta, ma al 95esimo il Benevento trova il clamoroso pareggio con il gol di Brignoli. E ora il club di via Aldo Rossi tornerà ad affrontare le Streghe. In vista del club di domenica pomeriggio è intervenuto ai microfoni di Ottogol il noto giornalista Tiziano Crudeli. Ecco le sue parole:

Alberto Brignoli
Alberto Brignoli

SUL PARI DI DUE ANNI FA –Ci rimasi male anche se va dato onore e merito a Brignoli per quel gol arrivato in maniera incredibile“.

SULLA PROSSIMA SFIDA –Non sarà una partita facile. Il Benevento è una squadra in salute e sta giocando bene. Il Milan concede sempre molto agli avversari, soprattutto in difesa anche se è reduce da una striscia positiva incredibile. Ibra non ci sarà, purtroppo starà ancora fermo ai box a causa dell’infortunio. Per capire la straordinaria stagione del Milan occorre evidenziare un aspetto: senza Ibra, sembrava che la squadra potesse entrare in crisi da un momento all’altro perché non ci sono grosse alternative in avanti. Lo stesso Rebic, per esempio, ha realizzato soltanto una rete. Nonostante questo, sono arrivati ben diciotto gol confermando il primato e restando l’unica squadra imbattuta nei cinque maggiori campionati europei“.
>>> E intanto Elliott vuole sognare in grande, tra Champions e Scudetto: arriva il sì definitivo per tre grandi colpi a gennaio! <<<

Milan
Milan
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy