Costacurta: “Milan? Aspettative alte, con quelle figure in società si genera ansia”

Le parole di Alessandro Costacurta.

di Redazione Il Milanista

Milan, parla Costacurta

MILANO – L’ex rossonero Billy cosacurta si è così espresso al Corriere della Sera.

Un milanista vero fa colazione con caffè e Gazzetta! Risparmia il 50% sull’edizione digitale!
Segui il Milan ogni giorno con l’edizione digitale della Gazzetta dello Sport a 9,99 al mese anziché 19,99.

Ecco le sue dichiarazioni: “Lui stesso ha affermato di essere deluso per non esser riuscito a trasmettere il suo modo di pensare ai giocatori. A mio avviso la sua strategia comunicativa è studiata, è da un anno e mezzo in quello spogliatoio e conosce bene i suoi uomini. Sono pochi i tecnici al mondo che possono cambiare il volto di una squadra. Come tra i giocatori, 3-4 campioni possono mutare gli equilibri di una squadra, così succede anche per i fuoriclasse della panchina. Ma ce ne sono tre nel mondo e Gattuso con tutto l’affetto non è tra loro. Poi bisogna chiedersi se la sua rosa sia di valore maggiore a quella dell’Inter, della Roma o della Lazio. A mio avviso sul Milan si sono create aspettative alte. Il Milan mi è sembrato incapace di reggere le pressioni, dall’eccessiva euforia alla depressione schiacciante. Dirigenza? Secondo me la società è fin troppo presente. Leonardo, Maldini, Gazidis e Scaroni sono figure ingombranti, di personalità che possono intimorire. Generano più ansia che fiducia”. Intanto, Scaroni non si arrende: anche senza Champions arriva… > CLICCA QUI

Caricamento sondaggio...
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy