Coppa Italia, verso Inter-Milan: le dichiarazioni di Conte alla vigilia

Le parole a RaiSport di Antonio Conte, tecnico nerazzurro, alla vigilia della sfida tra Inter e Milan.

di Redazione Il Milanista
Antonio Conte, allenatore dell'Inter
Inter, parla Conte

MILANO – Le parole a RaiSport di Antonio Conte, tecnico nerazzurro, alla vigilia della sfida tra Inter e Milan, valida per il quarto di finale di Coppa Italia ed in programma stasera alle 20:45 allo stadio “Giuseppe Meazza” di San Siro in Milano: “Sarà una partita tra due squadre che vorranno superarsi, anche perché c’è in palio il passaggio del turno e l’accesso ai quarti di finale. Sarà una partita tosta e dura, dove sia l’Inter che il Milan cercheranno di superarsi”.

SUL DERBY D’ANDATA IN SERIE A:  “Ci siamo ritrovati sotto 2-0 – ricorda Conte ai microfoni di Rai Sport, riferendosi alla doppietta di Ibrahimovic nei primi 16 minuti – Domani dobbiamo essere molto più cinici, determinati, decisivi quando si va in zona gol. Ibra? Bisogna fare una grande prova di squadra, e’ un giocatore importante per il Milan ma il Milan non e’ solo Ibra”.

Ibrahimovic calcia il rigore nel derby d'andata sotto lo sguardo di Lukaku
MILAN, ITALY – OCTOBER 17: Zlatan Ibrahimovic #11 of AC Milan scores the opening goal during the Serie A match between FC Internazionale and AC Milan at Stadio Giuseppe Meazza on October 17, 2020 in Milan, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

SUGLI ATTACCANTI: “Ci sono momenti più fortunati e altri meno fortunati, l’importante è che ci sia grande partecipazione e grande abnegazione, e da parte loro c’è sempre”.

SU PIOLI: Dal punto di vista psicologico domani c’è in palio il passaggio del turno e penso che questa sia la cosa più importante in una competizione come la Coppa Italia di cui abbiamo il massimo rispetto. Bisognerà fare una grande prova di squadra, Ibrahimovic è un giocatore importante per il Milan ma non c’è solo lui, è una squadra composta da giocatori forti e bravi tecnicamente che sta facendo cose importanti.

SU LAUTARO E LUKAKU:

Sono contento della partecipazione e dell’abnegazione che loro hanno durante tutta la partita, poi magari ci sono momenti più o meno fortunati per un attaccante. L’importante è che ci sia sempre grande partecipazione e abnegazione e questo da parte loro c’è sempre.

>>> E intanto Elliott vuole sognare in grande, tra Champions e Scudetto: arriva il sì definitivo per tre grandi colpi a gennaio! <<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy