IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

“La rosa del Milan non è meglio delle altre big”: Pellegatti lancia l’allarme

Carlo Pellegatti

L'esperto giornalista simpatizzante dei colori rossoneri Carlo Pellegatti ha parlato proprio della squadra allenata da Pioli

Redazione Il Milanista

Oggi è giorno di partita. Stasera alle ore 18.45 il Milan ospiterà il Porto di Sergio Conceicao allo stadio San Siro di Milano in vista del quarto e decisivo turno di Champions League. I rossoneri allenati da Stefano Pioli non hanno più bonus dopo le tre sconfitte rimediate in altrettante partite nella massima competizione europea per club organizzata dalla UEFA. Il diktat di tifosi e dirigenza è quello di vincere per avvicinare quanto meno la terza posizione nel girone che vorrebbe dire sedicesimi di Europa League.

Come arriva il Milan di Stefano Pioli?

I rossoneri arrivano a questo importante scontro diretto galvanizzati dalla vittoria contro la Roma di José Mourinho di domenica sera. Stefano Pioli opterà per un cambio in avanti mettendo il centravanti transalpino Olivier Giroud e togliendo Zlatan Ibrahimovic il quale sarà comunque un jolly da giocarsi a gara in corso. Ricordiamo che con un gol, il 40enne fuoriclasse svedese supererebbe Francesco Totti in una classifica speciale: quella del gol all'età più vecchia in Champions League. E non di poco visto che il pupone segnò il suo ultimo gol a 38 anni e 59 giorni nella partita contro il Cska Mosca.

Carlo Pellegatti intanto lancia l'allarme

Il noto esperto di colori rossoneri Carlo Pellegatti intanto lancia un importante allarme alla dirigenza rossonera. Il giornalista ormai in pensione ai microfoni di Tutticonvocati ha detto: "A livello di profondità della rosa il Milan non è meglio di Juve, Inter o Napoli, ma Pioli è straordinario perchè magari Ballo Toure entra e fa il suo, nonostante non valga quanto altre riserve di altre squadre". Queste le parole del noto giornalista Carlo Pellegatti sul Milan e sulla forza e la profondità della rosa rossonera in paragone alle rose delle altre big della nostra Serie A per quanto concerne la stagione in corso.

di Sergio Poli