Calhanoglu: il vero imprescindibile di Pioli

Dopo il lockdown il turco è esploso regalando grandi prestazioni al Milan e ai suoi tifosi

di Redazione Il Milanista
Hakan Calhanoglu

MILANO – Stefano Pioli ha avuto (e continua ad avere) tanti meriti. Aver dato identità al Milan, fiducia, sicurezza ma anche aver riportato il club in cima alla classifica di Serie A, dove mancava da tantissimi anni. Il tecnico emiliano però ha avuto la forza di riportare Hakan Calhanoglu nel suo vero ruolo: quello di trequartista. Un ruolo che il turco con altri allenatori come Montella, Gattuso e Giampaolo, non è mai riuscito a ricoprire. La necessità era l’ala sinistra e l’ex Leverkusen si è messo in gioco senza mai protestare. Le prestazioni erano buone, non ottime. L’impegno c’era ma il numero 10 giocava troppo lontano dalla porta. E Stefano Pioli se ne è accorto fin dal principio e con l’arrivo di Ibrahimovic, e il successivo cambio modulo, lo ha potuto schierare alle spalle della punta.

Hakan Calhanoglu
Hakan Calhanoglu

LOCKDOWN – A gennaio 2020 Pioli ha goduto dell’arrivo dello svedese, come del resto tutto il Milan: Hakan aveva iniziato a ingranare bene ma poi è arrivato il Coronavirus, il lockdown. E anche il panico da parte dei tifosi che finalmente vedevano il turco come non l’avevano mai visto. La loro paura era quella che, alla ripresa, il turco si sarebbe nuovamente perso. Mai previsione fu più errata: da giugno ad oggi il numero 10 ha realizzato 12 gol e 17 assist. Niente male affatto, considerando che da gennaio fino a giugno Calhanoglu aveva segnato appena 3 gol. Il turco si è scoperto leader vero della squadra, uno dei pochi davvero insostituibili del Milan.

PARADOSSO CONTRATTUALE –  E fa strano pensare che l’ex Leverkusen sarebbe potuto partite se fosse sbarcato a Milanello Ragngnick: la dirigenza era in procinto di cederlo. Ma la conferma di Pioli sulla panchina ha fatto cambiare ogni tipo piano fatto fino a quel momento. Maldini e Massara hanno iniziato subito a trattare il rinnovo del contratto del classe ’94 in scadenza a giugno 2021. Le parti nono sono ancora vicino, ma l’intenzione di Calhanoglu è quella di restare a Milano. Nessuna paura neppure per Maldini di perdere il ragazzo a parametro zero. Ad oggi non si sono registrati piani B per il Milan. >>> E intanto Elliott vuole sognare in grande, tra Champions e Scudetto: arriva il sì definitivo per tre grandi colpi a gennaio! <<<

Hakan Calhanoglu
Hakan Calhanoglu

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy