Bonucci: “Fascia di capitano della Juve chiusura di un cerchio dopo il Milan”

Bonucci: “Fascia di capitano della Juve chiusura di un cerchio dopo il Milan”

Le parole di Leonardo Bonucci, difensore della Juventus e della Nazionale Italiana.

di Redazione Il Milanista

Juve, parla Bonucci

MILANO – Leonardo Bonucci, che assieme al giornalista Francesco Ceniti ha firmato un libro sul bullismo intitolato “Il mio amico Leo”, si è così espresso a La Gazzetta dello Sport:  “Ho intrapreso questa iniziativa per un episodio che mi accadde quando avevo 14 anni, di cui non ho mai parlato. Ero a Viterbo, la mia città, e mi sono trovato in una situazione particolare, minacciato da un ragazzo di due anni più grande. Mi ha spinto e mi ha chiesto di dargli quello che avevo in tasca. Ho avuto la freddezza e il coraggio di non farmi mettere i piedi in testa: sono riuscito a dissuaderlo e a scappare, raggiungendo un gruppetto di amici. L’episodio mi ha segnato, ma ho capito che dovevo crescere: se quel ragazzo mi aveva avvicinato, evidentemente aveva visto in me un punto debole. Lo sport aiuta tanto: se sei bravo, il gruppo ti accetta e questo aiuta a essere più sicuri. Io ad esempio da piccolo ero timido, faticavo a chiedere le cose. La fascia di capitano spinge a dare di più. Sono grato al presidente e a Sarri per aver scelto me, è stata una dichiarazione di stima importante, la chiusura di un cerchio dopo la parentesi al Milan“. CLICCA QUI>Intanto, ecco tutte le principali notizie dal mondo Milan in aggiornamento live

Caricamento sondaggio...
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy