IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Bonucci: “Non so se Chiellini si ritirerà, ma io ho deciso..”

Bonucci con la maglia della Nazionale

Leonardo Bonucci ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Turchia-Italia. Vediamo insieme le parole dell' ex rossonero.

Redazione Il Milanista

Leonardo Bonucci ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Turchia-Italia. Vediamo insieme le parole dell' ex rossonero.

CONTINUARE IN AZZURRO – «Non so quello che farà Giorgio, quello che succederà. Da parte mia c’è la voglia di continuare per essere da esempio e da guida per i tanti giovani che sono qua. Le 48 ore dopo l’eliminazione sono state veramente dure, un gruppo che ha fatto dell’entusiasmo la sua forza si è ritrovato a bocca chiusa e in silenzio nelle situazioni di unione e di gruppo, dal pranzo agli spogliatoi. Abbiamo cercato di sdrammatizzare, dicendo loro che sono giovani e hanno davanti tanti Mondiali da giocare. Dovevano pensare a noi che era l’ultima opportunità per giocare il Mondiale. Poi ha parlato il mister, ha messo un punto sul passato perché il futuro è adesso, bisogna partire per ricostruire quello che abbiamo ottenuto. Le basi ci sono».

Il passaggio di Bonucci ai rossoneri ,probabilmente , fu il trasferimento di mercato più discusso nell’estate 2017. Affare da 42 milioni di euro quello che portò il difensore classe 1987 dai bianconeri al Milan, trattativa-lampo ufficializzata il 20 luglio: in realtà il colpo che "doveva spostare gli equilibri", premiato con la fascia di capitano al suo arrivo, resterà una sola stagione in rossonero accumulando 51 presenze e 2 reti all’attivo lasciando la firma proprio allo Stadium nella sconfitta per 3-1 contro gli ex compagni. Andata e ritorno sull’asse Milano-Torino per Bonucci, tornato a casa dopo un anno nell’operazione che ha registrato lo scambio con lo sfortunato Caldara destinato al Diavolo. E, riconquistati i suoi tifosi per carattere e continuità nelle prestazioni (38 gare con 3 gol segnati), Leonardo è tornato su quel cambio di maglia inspiegabile per il popolo bianconero.