Bazzani: “Giampaolo porterà il 4-3-1-2, con uno come Paquetà…”

Le parole di Fabio Bazzani, ex attaccante ed attuale allenatore in seconda del Venezia.

di Redazione Il Milanista

Milan, parla Bazzani

 

MILANO – Fabio Bazzani, ex attaccante ed attuale allenatore in seconda del Venezia, si è così espresso a ‘L’Inferno del Lunedì’ su Milan TV soffermandosi sul futuro del Milan e sul suo prossimo allenatore, Marco Giampaolo.

GIAMPAOLO: “Qualora dovesse arrivare Giampaolo, il Milan potrà finalmente giocare con il 4-3-1-2. Il tecnico lo conosce a memoria e lo insegna al meglio in ogni sua squadra. È un modulo che porta densità e organizzazione, ma poi serve una attenzione mentale al massimo per tutta la durata del campionato. Il suo lavoro in fase di ritiro è maniacale, rivede la postura del corpo di tutti i giocatori e presta massima attenzione ad ogni dettaglio. Attenzione però, per giocare col trequartista servono i giusti interpreti, non tutti i giocatori di calcio sono fatti per il 4-3-1-2”.

MILAN RIVOLUZIONATO: “Assolutamente sì, al centro ci sarà gioco e collaborazione di reparto. Sarà veramente un cambio totale rispetto al gioco basato solo sui singoli delle ultime stagioni. Tutti pensano alla stessa maniera, questo è il centro focale dell’idea di Giampaolo”.

MATERIALE TECNICO: “Paquetá assolutamente è uno di questi, un trequartista che ha fantasia ma anche gambe forti e facilità di corsa. Un altro può essere Biglia come play, poi serviranno due punte di lavoro, quindi Piatek dovrà fare qualcosa di diverso rispetto al solo finalizzatore. Infine due mezz’ali di doppia fase, attacco e difesa”.

CLICCA QUI >Intanto, il DT Maldini fa già impazzire Giampaolo: in arrivo tre pupilli!

Un milanista vero fa colazione con caffè e Gazzetta! Risparmia il 50% sull’edizione digitale!
Segui il Milan ogni giorno con l’edizione digitale della Gazzetta dello Sport a 9,99 al mese anziché 19,99.

Caricamento sondaggio...
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy