news milan

Baresi: “Tonali ha fatto di tutto per restare, in Italia il livello…”

Baresi ex giocatore del Milan

Le parole dell'ex campione e capitano rossonero, Franco Baresi, sulle pagine di SportWeek. Tanti i temi toccati dall'ex libero.

Redazione Il Milanista

Dalle pagine di SportWeek, FrancoBaresi, ex capitano e stella rossonera di grandi trionfi, ha parlato della squadra rossonera: "Sta crescendo molto bene. Esprime un calcio veloce, dinamico, tecnico. Crea molto. In Italia è la squadra che gioca meglio. Dopo il lockdown Pioli ha unito e stimolato il gruppo, da lì è partito tutto. I ragazzi lo seguono, l’ambiente è sano. In Italia abbiamo alzato il livello e, nonostante le due sconfitte, abbiamo dimostrato di essere competitivi anche in Europa. Per tutto questo, abbiamo il dovere di pensare in grande. Siamo il Milan e dobbiamo essere ambiziosi".

SULL'ESPLOSIONE DI SANDRO TONALI -  "Nella sua prima stagione ha fatto fatica, adesso raccoglie le soddisfazioni che merita. Ha fatto di tutto per restare. E poi è nato nel mio stesso giorno e mese, ha il cuore rossonero, come Calabria".

 Ante Rebic e Sandro Tonali esultano dopo un gol siglato in Champions League.

SULLA CRESCITA DEL CLUB E DELLA ROSA INTERA - "Sta crescendo molto bene. Esprime un calcio veloce, dinamico, tecnico. Crea molto. In Italia è la squadra che gioca meglio. Dopo il lockdown Pioli ha unito e stimolato il gruppo, da lì è partito tutto. I ragazzi lo seguono, l’ambiente è sano. In Italia abbiamo alzato il livello e, nonostante le due sconfitte, abbiamo dimostrato di essere competitivi anche in Europa. Per tutto questo, abbiamo il dovere di pensare in grande. Siamo il Milan e dobbiamo essere ambiziosi".

SUL SUO PASSATO - "La morte dei miei genitori ha influito sulla mia crescita e sulla mia personalità. Ero già di poche parole, mi ha fortificato dentro. Dentro mi tenevo tutto, in campo mi trasformavo. Lottavo contro le avversità della vita e il destino, che prendevano la forma dell'avversario. Oggi, a 61 anni, dovrei ringraziare troppe persone. Di sicuro il Milan mi ha dato un'ancora a cui aggrapparmi".