news milan

Enock Balotelli: “Complotto contro Mario. Non capisco come facciano a…”

Mario Balotelli

Enock Barwuah Balotelli torna alla ribalta delle cronache sportive dopo alcune importanti dichiarazioni relative al fratello.

Redazione Il Milanista

Enock Barwuah Balotelli, fratello di Mario, ha parlato a notizie.com di come SuperMario sia snobbato da Mancini in ottica nazionale.

"NON CAPISCO COME NON SI CONVOCHI UNO COME MARIO" -"Non siamo la Francia che può permettersi gente come Benzema, Mbappè, Giroud. Con il massimo rispetto in Italia non abbiamo questo parco attaccanti. È per questo che uno come Balotelli non può non essere reso in considerazione. Anche solo per far parte del gruppo. Ci tengo a dire una cosa: è giusto che un attaccante come Immobile, che sta bene e segna valanghe di gol sia il titolare della Nazionale. Ma io non riesco a capire come si faccia a non convocare uno come Mario.

 Balotelli al Monza in Serie B con l'AD dei brianzoli Adriano Galliani.

"IN ITALIA POCA FIDUCIA IN LUI" -  "È stato accantonato troppo presto e non ho mai capito il perché. Contano i gol? Bene, lui in Francia ne ha segnati tantissimi, eppure non veniva preso ugualmente in considerazione. Su di Mario non si guarda ciò che fa in campo, ma altro e questo mi dispiace molto. Negli ultimi due anni ha avuto tanti problemi fisici, ma adesso sta bene. Gioca con continuità e sta segnando. Ha solo bisogno che qualcuno gli dia fiducia, ma in Italia si critica troppo chi gioca in attacco.

SUL POSSIBILE COMPLOTTO NEI SUOI CONFRONTI -  “Complotto contro Balotelli? Credo che si tratti di qualcuno all’interno del gruppo. Qualcuno che non sopporta il suo carattere così forte. Mi sono fatto questa idea. Mancini? Gli ha sempre voluto bene e lo ha rispettato. Ma mettetevi nei suoi panni: come potrebbe convocare uno che è sempre in discussione? Lo ha fatto nel momento sbagliato: ha fatto giocare Mario contro la Polonia quando non stava bene ed è stato un azzardo. Ora figuratevi cosa gli direbbero.